13.9 C
Belluno
lunedì, Ottobre 19, 2020
Home Cronaca/Politica Cgil: “la ripresa è ancora lontana”. De Gan: “dati inattendibili” ...

Cgil: “la ripresa è ancora lontana”. De Gan: “dati inattendibili”

Renato Bressan segretario Cgil belluno
Renato Bressan segretario Cgil belluno

“Al di la del tasso di disoccupazione allargato, al quale facciamo riferimento assieme a tanti economisti ed alla stessa Banca d’Italia in virtù di una nota sentenza della Cassazione che equipara il lavoratore sospeso al lavoratore disoccupato –  afferma la Cgil in una nota – , risulta grave il forte abbattimento del tasso di occupazione che ci allontana dagli obbiettivi del trattato di Lisbona”. I dati cui fa riferimento l’Organizzazione sindacale sono quelli cigo-cigs-cig/ avviamenti, cessazioni, inserimenti mobilità ecc. che fotografano l’andamento occupazionale ed economico nella nostra provincia. E le fonti Inps-Istat-Veneto Lavoro e Cgil Belluno. “I dati di Veneto-Congiuntura – conclude la nota –  ancora una volta dimostrano come la ripresa è ben lungi dall’essere arrivata”. Conclusioni che non sono piaciute all’assessore provinciale alle Politiche del lavoro Stefano De Gan che liquida come inattendibili. «Contesto apertamente i dati sulla disoccupazione (10,7% nel Bellunese) diffusi dalla Cgil. Sono inattendibili, privi di valore giacché frutto di calcoli errati e diramati per motivi diversi dai principi che la Costituzione italiana e le leggi assegnano alle organizzazioni sindacali dei lavoratori». «Trovo quantomeno singolare che proprio Bressan non conosca la differenza tra disoccupati ed inoccupati – ha commentato De Gan – . Forse l’attività politica all’interno del Partito Democratico lo assorbe troppo rispetto a quella sindacale».
Ha continuato l’assessore: «I dati diffusi (…e qual è la fonte?) dalla Cgil, oltre a non essere corretti, rischiano di creare allarmismi che non giovano a nessuno. Secondo gli unici database disponibili, quelli Istat aggiornati al 31.12.2008, gli occupati nella nostra terra sono circa 94mila. Detto questo, senza ragionare per sottrazioni ma riferendosi a dati reali, registriamo (fonte Veneto Lavoro) 6.780 disoccupati con disponibilità all’impiego, a cui si aggiungono 761 inoccupati che sono, come li definisce il DL 297/2002, “tutti coloro che non hanno mai lavorato” (per esempio neo-diplomati o neo-laureati). Questi sono i numeri ottenuti grazie al prezioso lavoro di statistica svolto dal personale altamente qualificato della nostra Amministrazione, partendo dai dati che Veneto Lavoro periodicamente ci restituisce».

Share
- Advertisment -


Popolari

Giornata Nazionale del Cane Guida 2020. Singolare esperienza in piazza dei Martiri, bendati guidati dai cani addestrati 

In occasione della Giornata Nazionale del Cane Guida che si celebra il 16 ottobre di ogni anno, l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti...

L’Istituto Pio XII di Cortina prosegue il proprio servizio ai bambini asmatici. Le suore lasciano la struttura

L’Istituto Pio XII, con l’Impegno di Opera Diocesana degli Uberti e della Diocesi, sta mettendo in campo un grande sforzo per non chiudere e...

Poste italiane apre in provincia di Belluno il servizio di cessione del credito, superbonus 110% e bonus vacanze

Poste Italiane sostiene la ripresa economica del Paese, nel quadro delle misure previste dal Decreto Rilancio, attraverso il servizio di “cessione del credito...

Nuovo Dpcm, rischio chiusure indifferenziate per le palestre. Michele Basso (Confartigianato): «Distinguere tra chi rispetta le norme anti-contagio e chi no»

«Le imprese artigiane hanno sempre rispettato i protocolli e le linee guida anti-Covid. Adesso si operi una distinzione netta tra chi è in regola...
Share