13.9 C
Belluno
martedì, Ottobre 27, 2020
Home Prima Pagina Curling Cortina: Ultima partita e terza vittoria per il team azzurro dello...

Curling Cortina: Ultima partita e terza vittoria per il team azzurro dello skip Retornaz. Canada e Norvegia fino al 16° draw sono appaiati al comando. Domani play offs e domenica alle 16.00 la finalissima allo stadio olimpico

Finisce tra gli applausi dello Stadio Olimpico l’avventura dell’Italcurling al Campionato Mondiale Maschile – Capital One World Men’s Curling Championship di Cortina. Il bottino finale degli azzurri è di 3 vittorie – l’ultima oggi contro la Francia per 9-8 – e 8 sconfitte. “Siamo sicuramente soddisfatti – ha detto lo skip Joël Retornaz dopo la gara del pomeriggio – tanto più se si pensa che come squadra abbiamo centrato la qualificazione solo due mesi prima di questo mondiale.”In campo i cinque alfieri azzurri oggi hanno dato il massimo come sempre, disputando due gare intense che si sono risolte all’ultima “bocciata”: una a favore degli avversari e una a beneficio di Retornaz e soci. “Il curling è così. Fino all’ultimo può succedere di tutto”, ha commentato lo skip azzurro. Italia-Danimarca è stata una partita da cardiopalma. Gli azzurri erano sotto 3-1 al terzo end, ma il pareggio è arrivato prima dell’intervallo, seguito dal sorpasso 5-4 alla settima mano. I danesi dello skip Ulrik Schmidt non hanno mollato di un centimetro e si è andati al decimo sul 5-5, con l’ultima stone nelle mani di Retornaz. La Danimarca costruiva un vero e proprio fortino intorno alla stone messa in centro alla casa da Johnny Frederiksen. Retornaz tentava la “bocciata” finale, ma non andava a buon fine. Così i danesi si mettevano in tasca la vittoria per 6-5. Quella dell’Italia contro la Francia nel pomeriggio è stata la partita dell’orgoglio. Quello di aver giocato un mondiale in casa e quello di voler chiudere l’evento iridato a testa alta, con una vittoria al decimo end, dopo una gara emozionante. Vince l’Italia 9-8. “Chiudere con tre vittorie per noi è un ottimo traguardo – ha concluso Retornaz – e vincere contro una rivale storica come la Francia sicuramente ha fatto piacere sia a noi, e sia – sono sicuro – ai tanti amici del pubblico che ci hanno seguito per tutti questi giorni, e che ringraziamo davvero tanto per il caloroso tifo”. Nelle altre partite del turno pomeridiano la Norvegia di Torger Nergaard doveva vincere per raggiungere il Canada e giocarsi la finale all’ultimo draw. Gli scandinavi hanno infatti sbrigato la pratica contro la Cina già nella prima metà di gara, chiusa sul 4-1. All’ottavo hanno allungato poi di altre due lunghezze per il 6-3 finale. La Scozia non ha invece avuto vita facile contro il Giappone. Gara in parità con continui ribaltamenti di risultato, che necessitava dell’extra end per trovare infine la vittoria degli scozzesi per 7-6 all’ultima stone. Alla Svezia erano sufficienti sei end – risultato finale 8-2 – per disfarsi della Germania di Andy Kapp all’ultima partita del torneo.  Oltre ad Italia-Danimarca, nella mattinata si sono giocate altre tre gare. Gli Stati Uniti hanno avuto ragione di una Germania opaca che al settimo end era sotto di tre lunghezze. Pete Fenson e i suoi allungavano poi nel nono per un risultato che si fissava al termine sul 8-4 Stati Uniti.  La sfida Canada-Cina si è messa subito bene per il team di Kevin Koe che all’intervallo conduceva per 6-1. All’ottavo end era già tempo di strette di mano (9-3 il finale) accompagnate da “O Canada” intonato dagli spalti dell’Olimpico. Il Giappone dello skip Makoto Tsuruga è riuscito a conquistare la sua prima vittoria del torneo a spese di una Svizzera in partita soltanto per metà gara. Il parziale di 3-0 dei giapponesi nell’ottavo era letale per gli svizzeri, mai capaci poi di tornare in partita. Finale: 9-7 Giappone. Nel turno serale di ieri, la Norvegia capitanata da un più che mai in forma Nergaard, si è aggiudicata la gara contro la Germania di Andreas Kapp. Decisivo il quarto end con quattro stones a segno per i norvegesi che la Germania non riusciva più a recuperare. Finale: 8-3 Norvegia. La Scozia di Warwick e David Smith ha approfittato di un altro scivolone dell’Italia che – un po’ come era successo martedì contro la Svizzera – ha smesso di giocare a metà partita. “Cominciamo bene, dominiamo la prima parte di gara e poi è come se si spegnesse la luce – ha commentato lo skip italiano Retornaz a fine partita. Gara in equilibrio fino al quarto end e poi 5-0 il parziale in favore degli scozzesi tra quinto e sesto. La partita si è poi chiusa all’ottavo sul 10-4 Scozia. La Francia di Thomas Dufour si è imposta senza troppe difficoltà contro il Giappone. Svezia-Cina è stata una partita in equilibrio fino all’intervallo. Nel sesto end i giallo-blu hanno messo a segno tre stones, a cui se ne è aggiunta una quarta nell’ottava mano. La Cina accusava il colpo e la vittoria andava alla Svezia per 6-4. La classifica aggiornata al penultimo turno di Round Robin vede Canada e Norvegia in testa con 9 partite vinte e una sola persa. Seguono Scozia (8v-2p), Stati Uniti (7v-3p), Danimarca (6v-4p) e Germania (5v-6p). La parte bassa del tabellone legge poi Svezia e Svizzera (4v-6p), seguite la Francia (3v-7p), Cina e Italia (3v-8p) e Giappone (1v-10p). Questa sera alle 20,00 si chiude la fase eliminatoria di Round Robin e la partita di maggior interesse è senz’altro Canada-Norvegia. Si determinerà la squadra in testa alla graduatoria prima dei Play-off che scatteranno domani sera (ore 19,00). Altri match di rilievo sono Svizzera-Scozia e Stati Uniti-Svezia, con scozzesi e americani con un piede già alla fase finale. La quarta partita è Danimarca-Francia, dove i danesi sono costretti a vincere per sperare in uno spareggio con gli Stati Uniti – nell’eventualità che questi vengano sconfitti dalla Svezia. In caso di punteggi pari merito dopo il turno di questa sera, domani (ore 9,00 e/o 14,00) si procederà agli spareggi (Tie-break). Dopodiché spazio come detto ai Play-off domani sera e sabato mattina. Sabato pomeriggio la semifinale (ore 16.30) e domenica le due finali per il bronzo (ore 10,00) e per l’oro (16,00). Info: www.wmcc2010.it

Share
- Advertisment -


Popolari

Scuole superiori, didattica digitale per il 75% degli studenti. Ordinanza regionale in vigore dal 28 ottobre

Il presidente della Regione del Veneto Luca Zaia ha firmato la seguente ordinanza in ossequio al Dpcm del 25 ottobre che non lascia margini...

Forte pioggia e neve a quota 1700 in arrivo tra stasera e domattina

Venezia, 26 ottobre 2020 - Il Meteo regionale del Veneto riferisce che tra il tardo pomeriggio di oggi ed il primo mattino di domani, martedì...

Nuovo Dpcm e scuola. Riunione in Prefettura del Comitato per l’ordine e la sicurezza. Quarantena e contagio, i dati provinciali

Si è tenuta stamane, in videoconferenza, una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto dal prefetto, Adriana Cogode, alla quale...

Serrande abbassate dopo le 18, l’allarme di Confartigianato. Gaggion: «Penalizzati rispetto alla grande distribuzione»

Tutto chiuso dopo le 18: vale per i bar e i pub, i ristoranti e le pasticcerie. Le disposizioni contenute nel nuovo Dpcm non...
Share