13.9 C
Belluno
venerdì, Gennaio 22, 2021
Home Cronaca/Politica La Provincia approva il progetto “Occupabilità oltre la crisi”. Accordo per oltre...

La Provincia approva il progetto “Occupabilità oltre la crisi”. Accordo per oltre ottocentomila euro con la Fondazione Cariverona

Passa in Giunta provinciale il progetto che vede impegnati Palazzo Piloni e Fondazione Cariverona, con oltre ottocentomila euro messi a disposizione per guardare all’occupabilità dei lavoratori bellunesi, una volta superata la crisi. Da una parte le aspettative del territorio, che avrà bisogno di nuove professionalità durante l’auspicata ripresa, dall’altra tutti quei lavoratori che, proprio a causa della congiuntura economica, hanno bisogno di potersi ricollocare nel mercato occupazionale. Partendo da questi due elementi, è stato studiato ed approvato un accordo che vede impegnate la Provincia di Belluno (146mila euro), la Fondazione veronese (650mila euro) e le due Ulss locali (16mila euro) per ampliare l’occupabilità dei vari soggetti, secondo le loro caratteristiche ed aspettative, compatibilmente con le richieste del territorio, per realizzare dei percorsi formativi ad personam, che possano dare ai partecipanti una maggior potenzialità di impiego. Il progetto si rivolge a quelle fasce che sono già indicate dalle normative europee come “svantaggiate” (disoccupati over 45, adulti con uno o più figli a carico, ecc) e che avranno la possibilità di seguire delle lezioni in aula e un tirocinio in azienda per imparare una nuova professione; nel contempo, sarà messo a disposizione un piccolo sussidio per stimolare i partecipanti alla frequentazione dei corsi. «È evidente che si rende necessario intervenire con politiche attive del lavoro – ha commentato Bottacin – . In previsione di una auspicata prossima ripresa economica, miriamo principalmente a riqualificare e riconvertire in modo adeguato le persone che in questi due anni hanno perduto la loro occupazione. La sfida consiste principalmente nell’offrire ai lavoratori l’opportunità di frequentare percorsi formativi che siano in linea con le prossime esigenze di professionalità da parte del mondo imprenditoriale locale»

Share
- Advertisment -

Popolari

Commissariamento Arpav: pieno caos. La denuncia delle Rappresentanze sindacali

Ente Regione, Presidente Zaia, Comitato d’Indirizzo, crediamo sia necessario ribadire con chiarezza la nostra preoccupazione ed il nostro forte disagio per la situazione creatasi in ARPAV...

Rete elettrica. Incontro Provincia-Terna-ministro D’Incà. Padrin: «Chiediamo a Terna di conoscere i piani relativi all’intero Bellunese»

La Provincia di Belluno ha incontrato oggi i vertici di Terna, per continuare a ragionare dei miglioramenti infrastrutturali che riguardano le reti elettriche del...

Grandi opere. Padrin: «Belluno assente ma lavoriamo affinché le Olimpiadi risolvano i nostri gap». Bond: «Ennesima dimenticanza del Bellunese»

«Non posso dire di non essere sorpreso. Ma sicuramente le strategie relative alle Olimpiadi, pur non rientrando espressamente nella lista grandi opere per il...

Belluno, record di cassa integrazione. Paglini (Cisl): “A un passo dal baratro, serve un piano territoriale per l’occupazione e il rilancio”

"Eravamo preoccupati prima di leggere i dati, ma i numeri sono numeri e non lasciano spazio a interpretazioni: Belluno è la provincia veneta che...
Share