13.9 C
Belluno
venerdì, Agosto 12, 2022
Home Pausa Caffè Venerdì alla Baita Fraina di Cortina, la 7ma serata di Alto...

Venerdì alla Baita Fraina di Cortina, la 7ma serata di Alto gusto

AltoGusto, la rassegna enogastronomica dedicata alla grande cucina delle Dolomiti Bellunesi, torna nella splendida Cortina. Baita Fraina, accogliente locale alle pendici del monte Faloria, a un paio di chilometri dal centro del paese, ospiterà nella serata di venerdi 19 marzo il settimo appuntamento della manifestazione che quest´anno si ispira al tema “La cucina e i cinque sensi”. Allo chef Alessandro Menardi toccherà il compito di deliziare gli ospiti dimostrando come i sensi possano esaltarsi di fronte ai sapori intensi dei prodotti di montagna. Attraverso la lavorazione delle materie prime locali, dai formaggi alla selvaggina, dalle erbe spontanee ai pesci di acqua dolce (a cominciare dalle sublimi trote), Alessandro, nella sua cucina, ama rielaborare le antiche ricette locali realizzando piatti golosi, veri piaceri per occhi e palato. Per la serata di AltoGusto lo chef ha pensato un menu di sette portate che verrà presentato in sala dal fratello Adolfo, organizzatore e coordinatore dell´impresa famigliare. Si comincerà con la Piccola entrè con purea di verdure rosse e cappello di rucola, e quindi con l´invitante Tris di Antipasti: involtino di manzo agli asparagi, coscette di rana dorate al mais sponcio con purea di peperoni dolci, tartare di baccalà dissalato ai capperi di Pantelleria. Al momento dei primi ecco la Crema di porri con gnocchi di ricotta alla rapa rossa e i Tagliolini  al ragù di guancia di vitello. A seguire la Minigoulasch-suppe con cialda di patata e la Variazione di formaggi. Finale in dolcezza tutto dedicato al cioccolato. Ad accompagnare i piatti verranno serviti in sequenza i vini dell´azienda agricola Corte Sant´Alda di Mezzane di Sotto Verona: Soave  Vigne di Mezzane 2008, Valpolicella Cà Fiui 2008, Valpolicella superiore Campi Magri 2006, Amarone della Valpolicella 2003, Recioto della Valpolicella  2006. Per quanto riguarda la rassegna “Alto Gusto”, i prossimi eventi in calendario sono i seguenti: venerdì 16 aprile “Alle Codole” di Canale d’Agordo (tel. 0437/590396); venerdì 7 e sabato 8 maggio al “Laite” di Sappada (tel 0435/469070); venerdì 11 giugno al “San Lorenzo” di Puos d’Alpago (tel. 0437/454048). Tutte le serate avranno inizio alle ore 20. Per dettagli e aggiornamenti: www.ristorantialtogusto.eu. L’ASSOCIAZIONE. Altogusto, la grande cucina delle Dolomiti Bellunesi, è un’associazione nata nel 2006 che raggruppa dieci ristoranti bellunesi: Locanda San Lorenzo (Puos d’Alpago), Al Borgo (Belluno), Al Capriolo (Vodo di Cadore), Alle Codole (Canale d’Agordo), Dolada (Pieve d’Alpago), Laite (Sappada), Tivoli (Cortina d’Ampezzo), Baita Fraina (Cortina d’Ampezzo), Mondschein (Sappada), Da Aurelio (Passo Giau). Due sono gli obiettivi primari del sodalizio: promuovere e valorizzare quanto di buono offre il territorio bellunese; ricercare ed eseguire le ricette legate alla terra nella quale si opera, personalizzandole secondo l’estro e la fantasia di ognuno senza snaturare la grande ricchezza di gusto, di tradizione e di memorie storiche.

Share
- Advertisment -

Popolari

Eventi calamitosi del 2020: il Governo riconosce 1 milione di euro al Comune di Ponte nelle Alpi

Il Governo riconosce 1 milione di euro al Comune di Ponte nelle Alpi per gli eventi calamitosi del 29 agosto 2020. Quel giorno, una...

Interventi di soccorso in montagna

Belluno, 11 - 08 - 22 Verso le 15.20 l'elicottero di Dolomiti Emergency, alla centesima missione, è volato lungo il sentiero 215 che scende...

Carceri. Capece (Sindacato autonomo polizia penitenziaria) replica al capo delle carceri Renoldi: “L’iniziativa Ferragosto in carcere è sinonimo di ipocrisia istituzionale”

"Leggo con sgomento le dichiarazioni odierne del Capo del DAP dipartimento amministrazione penitenziaria Carlo Renoldi che dispone il Ferragosto in carcere per lui e...

Alberi monumentali. Anche il liriodendro di Buzzati nell’elenco delle piante del Comune di Belluno

“Dietro la vecchia casa di campagna, era già immenso e antico, quando io comparvi piccolo bambino”: così Dino Buzzati, nell’ultimo elzeviro da lui scritto...
Share