13.9 C
Belluno
giovedì, Maggio 6, 2021
Home Arte, Cultura, Spettacoli Sabato 6 marzo il convegno su Bartolomeo Zanenga

Sabato 6 marzo il convegno su Bartolomeo Zanenga

Un convegno su Bartolomeo Zanenga,  uno tra i maggiori rappresentanti della cultura bellunese del Novecento. Il merito dell’iniziativa è della Associazione ex allievi del “Tiziano” che ha organizzato l’appuntamento per il 6 marzo, sabato, alle 10 nell’aula magna del liceo bellunese.  Zanenga è scomparso l’8 marzo 1993 a poco più di settant’anni. Aveva avuto una vita intensa divisa tra politica militante, insegnamento, giornalismo e attività culturale. Dopo la guerra si era laureato in italiano con un lavoro sull’amato Pierio Valeriano. Erano tempi difficili. E Zanenga non ancora trentenne era diviso tra insegnamento e giornalismo. Fu addetto stampa a Roma di una  importante industria, curò l’ufficio stampa delle olimpiadi cortinesi del 1956. Poi scelse la cattedra di insegnante. Ma il giornalismo rimase sempre una delle sue grandi passioni. Come corrispondente collaborò con il Gazzettino,  con pezzi di cultura con la “Gazzetta delle Dolomiti” dal 1990 alla sua scomparsa nel 1993. Molti suoi articoli si trovano anche nell’Almanacco veneto di Savaris.    Va ricordata anche la sua iniziativa editoriale con il marchio di Casteldardo con cui diede alle stampe due opere: la prima del Valeriano e la seconda di Barba Sepp dal Piai, il Coraulo. Venne poi l’incarico di direttore dell’ “Archivio”. Ruolo prestigioso, che Zanenga ha condotto fino alla sua morte.    Infine l’impegno politico. Condotto coerentemente nelle file del Msi. Fu per varie legislature consigliere comunale.   Una figura poliedrica quella di Bartolomeo che suscita grande rispetto anche per la coerenza con cui ha vissuto. La sua ultima uscita pubblica avvenne nell’autunno del 1992 quando intervenne a Sospirolo per la commemorazione di Girolamo Segato.  A diciassette anni dalla scomparsa ora alcuni studiosi ne ricorderanno l’opera e la coerenza. Nella speranza (perché il convegno ha anche questo obiettivo dopo un lungo e assurdo periodo di ostruzionismo) che l’amministrazione comunale, o quella provinciale, decidano di dedicargli una via o una sala. Il programma del convegno, con Francesco Demattè moderatore, prevede gli interventi di Paolo Conte (biografia), Francesco Demattè (Zanenga tra insegnamento e giornalismo), Sante Rossetto (Zanenga giornalista ed editore), Marco Perale (Il direttore dell’Archivio), Guido De Zordo (L’impegno politico),  Renzo Poloni (L’ultima uscita pubblica).

Share
- Advertisment -

Popolari

Guardia di finanza. Concorso per 1030 allievi marescialli. Domande entro il 20 maggio

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale IV Serie Speciale n. 31 del 20 aprile 2021 il bando di concorso, per titoli ed esami, per...

Crisi ACC. Appello di De Carlo al ministro D’Incà: “Il problema è ora, basta rimandare. I lavoratori non paghino il prezzo delle beghe di...

“Il problema di liquidità di ACC è oggi, non può essere ancora dimenticato in un angolo. Le centinaia di lavoratori di questa azienda non...

Trio Kanon a Belluno, 11 maggio 2021, apertura 68ma Stagione Circolo Culturale Bellunese

Concerto di inaugurazione 68a Stagione 2021 Trio Kanon. Martedì 11 maggio 2021, ore 19:00 Sala Giovanni XXIII, Belluno Si apre la 68a Stagione del Circolo Culturale Bellunese,...

Il prefetto, Mariano Savastano, avvia una serie di incontri con le categorie economiche

“Un tavolo che apriamo oggi e che dovrà restare aperto”. Così il prefetto, Mariano Savastano, ha salutato i rappresentanti di Confcommercio, Confartigianato, Appia –...
Share