13.9 C
Belluno
giovedì, Giugno 13, 2024
HomeLavoro, Economia, TurismoThetis per lo sviluppo del business in Cina. Iniziato il corso di...

Thetis per lo sviluppo del business in Cina. Iniziato il corso di formazione per enti e imprese

Il 16 febbraio, a Marghera, si è tenuta la terza giornata dedicata al corso di formazione per enti ed imprese interessate a questo tema. L’esperienza acquisita in Cina da Thetis, la società di ingegneria e di servizi ambientali con sede nell’Arsenale di Venezia, è stato al centro del focus dedicato all’ambiente martedì 16 febbraio, terza giornata del corso di formazione per enti e imprese finalizzato a un approfondimento di diverse tematiche collegate allo sviluppo del business in Cina. Organizzato su incarico del Comitato Expo Venezia dal Centro Estero Veneto, il corso si è tenuto nella sede della Confindustria di Venezia in Via delle Industrie a Marghera.  Thetis è membro sottoscrittore del Comitato, promosso dal Comune di Venezia, che riunisce le realtà imprenditoriali del territorio partecipanti all’Expo di Shanghai 2010. Per le sue eccellenze nel settore ambientale, Thetis è stata la protagonista dell’incontro inserito nel ciclo formativo proposto come importante momento propedeutico alle attività di promozione economica in occasione della partecipazione di Venezia e del sistema locale e regionale all’Expo Mondiale di Shanghai (1° maggio – 31 ottobre 2010) con missioni imprenditoriali ed eventi congressuali di rilievo. La città di Venezia è stata scelta con altre città, tra cui le italiane Milano e Bologna, per rappresentare le proprie “best practices” di trasformazione urbana nel settore “Protezione e Utilizzo del patrimonio storico” dell’Expo 2010, sotto il titolo “Better City, Better Life”.
Nell’ambito della giornata del 16 febbraio, gli esperti di Thetis sono intervenuti nella sezione pomeridiana a partire dalle 14.30. La presenza di Thetis, coordinata da Riccardo Hofmann, external relation manager della società, ha visto nel ruolo di relatori l’ing. Marino Mazzon, manager degli sviluppi internazionali, e il  dott. Andrea Barbanti, responsabile della divisione ambientale.  Sotto la lente i seguenti temi: il quadro istituzionale della cooperazione Italia-Cina nel settore ambientale e le opportunità collegate; la riqualificazione dell’isola di Chongming a Shanghai, come esempio di gestione sostenibile del territorio; la mobilità sostenibile a Pechino attraverso le tecnologie rivolte alla gestione del traffico e della qualità dell’aria.

- Advertisment -

Popolari