13.9 C
Belluno
sabato, Maggio 15, 2021
Home Cronaca/Politica LETTERA APERTA al Candidato Governatore Veneto Giuseppe Bortolussi

LETTERA APERTA al Candidato Governatore Veneto Giuseppe Bortolussi

 

Quindici giorni orsono, quando venne a presentarsi a Belluno, molti Bellunesi di sinistra erano scettici e perplessi sulla scelta di Lei come candidato del PD. Ebbene, molti di coloro con cui ho commentato il Suo intervento, si sono ricreduti ed i punti forti di questo ravvedimento vanno ascritti alla Sua posizione decisa riguardo alla possibile Autonomia della Provincia ed al Suo pronunciamento in favore della presenza dei Giovani nel Listino che Lei si porta in dote, consistente in 12 consiglieri di Sua scelta qualora vincitore della competizione elettorale. Proprio mettendo insieme questi due aspetti desidero farLe una proposta: le Province di Belluno e Rovigo hanno, come presenza da Statuto, due Consiglieri Regionali, pertanto sono e saranno sempre largamente MINORITARIE rispetto alle altre Province che ne hanno oltre otto ciascuna! Se si volesse riequilibrare le possibilità di incidere sulle politiche venete sarebbe necessaria e doverosa una diversa ripartizione dei numeri, che peraltro lo Statuto non consente, né si VUOLE modificare, e quanto accaduto nel passato più o meno recente la dice lunga. Ma dato che una parte di questi numeri non sono legati ai voleri statutari bensì ai desideri del Candidato Governatore, perché non utilizzare il listino per compiere la manovra di riequilibrio e cominciare a favorire l’idea di autonomia? Le propongo, perciò di portare con sé, nella Sua dote, tre Giovani consiglieri Bellunesi e tre Rodigini. Chi Le scrive ha un’età simile alla Sua e pertanto non si nasconde l’arditezza della proposta e la difficoltà nel darvi risposte positive, basti vedere ciò che sta accadendo intorno al listino del Suo “Competitor”, ma sapendoLa Uomo dalle tante battaglie, spesso vinte, ritengo comprenderà e potrà dare respiro a questa nostra. Un’ultima considerazione: se attuato, questa proposta potrebbe tornar  utile, se non rompere, almeno incrinare schemi e logiche eccessivamente consolidate.

        Manlio Da Rold – Iscritto PD Belluno

Share
- Advertisment -

Popolari

Il Tribunale di Belluno respinge il ricorso degli operatori sanitari collocati in ferie forzate perché si erano opposti alla vaccinazione

Con ordinanza n.328 ex art. 669 terdecies CPC del 6 maggio 2021 il Tribunale di Belluno, presidente del Collegio il dottor Umberto Giacomelli, respinge...

Fondo Ambiente Italiano. Gemellaggio tra il Fai Giovani di Belluno e quello di Bolzano per scoprire il rispettivo patrimonio di storia e arte

Non sempre tra Belluno e Bolzano si creano rivalità e competitività: un valido e significativo esempio di collaborazione e dialogo viene dai volontari dei...

Tib Teatro non si è arreso. Investimenti, tenacia e lavoro in tempo di pandemia. E nuovi importanti riconoscimenti

Belluno, 14 maggio 2021 - "Un anno e mezzo di pandemia, teatri chiusi, ferma la tournée dei nostri spettacoli, ferma la stagione Comincio dai...

Quattro eventi a Seravella per la “Rassegna delle rose 2021”. Deola: «Iniziative culturali e valorizzazione del territorio per uscire dalla crisi Covid»

È tutto pronto al Museo etnografico della Provincia per la "Rassegna delle rose 2021". Quattro eventi, fino all'inizio di giugno, che ruoteranno attorno allo...
Share