13.9 C
Belluno
venerdì, Settembre 24, 2021
Home Cronaca/Politica LETTERA APERTA al Candidato Governatore Veneto Giuseppe Bortolussi

LETTERA APERTA al Candidato Governatore Veneto Giuseppe Bortolussi

 

Quindici giorni orsono, quando venne a presentarsi a Belluno, molti Bellunesi di sinistra erano scettici e perplessi sulla scelta di Lei come candidato del PD. Ebbene, molti di coloro con cui ho commentato il Suo intervento, si sono ricreduti ed i punti forti di questo ravvedimento vanno ascritti alla Sua posizione decisa riguardo alla possibile Autonomia della Provincia ed al Suo pronunciamento in favore della presenza dei Giovani nel Listino che Lei si porta in dote, consistente in 12 consiglieri di Sua scelta qualora vincitore della competizione elettorale. Proprio mettendo insieme questi due aspetti desidero farLe una proposta: le Province di Belluno e Rovigo hanno, come presenza da Statuto, due Consiglieri Regionali, pertanto sono e saranno sempre largamente MINORITARIE rispetto alle altre Province che ne hanno oltre otto ciascuna! Se si volesse riequilibrare le possibilità di incidere sulle politiche venete sarebbe necessaria e doverosa una diversa ripartizione dei numeri, che peraltro lo Statuto non consente, né si VUOLE modificare, e quanto accaduto nel passato più o meno recente la dice lunga. Ma dato che una parte di questi numeri non sono legati ai voleri statutari bensì ai desideri del Candidato Governatore, perché non utilizzare il listino per compiere la manovra di riequilibrio e cominciare a favorire l’idea di autonomia? Le propongo, perciò di portare con sé, nella Sua dote, tre Giovani consiglieri Bellunesi e tre Rodigini. Chi Le scrive ha un’età simile alla Sua e pertanto non si nasconde l’arditezza della proposta e la difficoltà nel darvi risposte positive, basti vedere ciò che sta accadendo intorno al listino del Suo “Competitor”, ma sapendoLa Uomo dalle tante battaglie, spesso vinte, ritengo comprenderà e potrà dare respiro a questa nostra. Un’ultima considerazione: se attuato, questa proposta potrebbe tornar  utile, se non rompere, almeno incrinare schemi e logiche eccessivamente consolidate.

        Manlio Da Rold – Iscritto PD Belluno

Share
- Advertisment -




Popolari

Infortuni sul lavoro in Veneto legati al covid: Verona la più colpita. Da inizio pandemia più di 14mila lavoratrici contagiate dal virus

I dati statistici dell'Osservatorio Sicurezza sul Lavoro Vega Engineering di Mestre: il rischio di mortalità in Veneto continua ad essere tra i più bassi...

Recuperato nella notte un escursionista in Civetta

Val di Zoldo (BL), 24 - 09 - 21 Ieri sera attorno alle 20.30 la Centrale del 118 ha allertato il Soccorso alpino della...

Domenica a Casale sul Sile la Festa per la Terra del coordinamento No maxi polo

Domenica 26 settembre 2021, al Parco delle Vecchie Pioppe di Casale sul Sile, si terrà la Festa per la Terra organizzata dal Coordinamento No...

Sabato il via al Giro del Veneto in 20 panini. La grande novità della 17ma edizione di Caseus Veneti

20 concorrenti provenienti da luoghi ed esperienze diversi, accomunati dalla grande professionalità, si sfideranno sabato 25 settembre per eleggere il panino più buono del...
Share