13.9 C
Belluno
venerdì, Maggio 14, 2021
Home Cronaca/Politica Sistri: il Senato decide sulla proroga. Si pensa allo slittamento di un...

Sistri: il Senato decide sulla proroga. Si pensa allo slittamento di un anno dell’operatività del nuovo sistema telematico per la gestione dei rifiuti. Oltre 1.600 imprese interessate in provincia

Walter Capraro direttore Uapi
Walter Capraro direttore Uapi

Nel decreto “mille proroghe” presentato al Senato è stato inserito un emendamento che sposta i termini per l’operatività del SISTRI. “Lo abbiamo chiesto con forza – spiega Walter Capraro, direttore dell’Unione Artigiani e Piccola Industria – vista la complessità della riforma e sembra che la proroga al 2011 sia un traguardo raggiungibile. Ci sarà, quindi, più tempo per accompagnare le aziende, soprattutto se piccole, verso questo nuovo regime di gestione dei rifiuti, che richiede  competenze e investimenti di una certa rilevanza”. L’utilizzo della modalità telematica per la gestione dei rifiuti verrebbe spostato al 13 gennaio 2011 per i produttori di rifiuti pericolosi che hanno da 11 a 50 dipendenti; al 13 luglio 2011 per i produttori di rifiuti pericolosi con meno di 11 dipendenti e per i produttori di rifiuti speciali non pericolosi che ne producono oltre le 10 tonnellate annue; al 13 gennaio 2012 per i produttori di rifiuti non pericolosi che hanno più di 11 dipendenti. Rimane facoltativa, invece, l’iscrizione al SISTRI per i produttori di soli rifiuti non pericolosi e che hanno sino a 10 dipendenti. “Bisogna sottolineare che, da quanto ci è dato di sapere – precisa Capraro – la proroga riguarderebbe solo l’operatività del sistema, cioè da quando si passerà effettivamente dalla gestione cartacea a quella telematica. Sembra, invece, che non cambierà nulla per  quanto riguarda l’inoltro delle iscrizioni al SISTRI, che per la maggior parte delle aziende produttrici di rifiuti resta confermato nel periodo che va dal 13 febbraio al 29 marzo 2010.”Sono oltre 1.600 le aziende interessate e la stragrande maggioranza sono imprese artigiane. Presso gli uffici dell’Associazione a Belluno Feltre, Agordo e Pieve di Cadore sono già attivi i punti informativi. A metà marzo l’UAPI convocherà, comunque, le proprie aziende a Sedico e a Pieve di Cadore per illustrare le modalità operative legate all’iscrizione al SISTRI.

Share
- Advertisment -

Popolari

Belluno. Mappa delle asfaltature dal 19 maggio al 30 luglio

Per consentire i lavori di fresatura e asfaltatura per il ripristino del manto stradale in alcune vie, nel periodo dal 19 maggio al 30...

104mo Giro d’Italia. Il 19 maggio la diretta della presentazione della tappa dolomitica del 24 maggio

Il 19 maggio alle ore 11 avrà luogo nella Sala Consiliare del Comune di Cortina, in Corso Italia n. 33 la presentazione della tappa...

Divide et impera. Terna ci riprova trattando separatamente con i singoli Comuni

Terna pare aver fatto sua la strategia di Giulio Cesare, "Divide et impera" e riprende la trattativa separata con i singoli Comuni. Alcuni dei...

Sfregiati gli affreschi del rustico di Villa Patt a Sedico. Cibien: “Sporgeremo denuncia”

Brutta sorpresa per i tecnici della Provincia di Belluno. Nei giorni scorsi un sopralluogo a Villa Patt (a Sedico) ha fatto scoprire una serie...
Share