13.9 C
Belluno
martedì, Novembre 24, 2020
Home Prima Pagina Prima assemblea dei giovani venerdì a Borca di Cadore

Prima assemblea dei giovani venerdì a Borca di Cadore

Oltre trenta ragazzi dai 12 al 18 anni ha partecipato ieri alla prima assemblea dei giovani di Borca organizzata presso la sala La Scola. L’iniziativa è partita da un gruppo di Facebook, noto social network sempre più in voga anche tra i ragazzi della Valboite, creato da Monica Zanetti. “Siamo qui – ha introdotto la riunione Monica Zanetti – per discutere del futuro di Borca e come giovani avanzare proposte e richieste a chi tra qualche mese correrà per le elezioni amministrative. Quello che decideranno gli adulti infatti come sempre si ripercuoterà su noi giovani e dunque è importante che iniziamo a dire la nostra. Vorrei in oltre precisare che il nostro è un gruppo liberamente creato, aperto a tutti e completamente apolitico.” Stefania Olivotto le ha fatto eco, lanciando subito un’idea che è piaciuta molto ai giovani intervenuti: “a Borca mancano una piazza, un centro o un qualsiasi luogo di aggregazione, per prendere la Scola poi è molto difficile in quanto bisogna che ci sia ogni volta un adulto che si prenda la responsabilità e faccia la richiesta al Sindaco, a noi ragazzi invece servirebbe una sala in autogestione”. Una sala da utilizzare, secondo un decalogo di norme stabilito in accordo con l’amministrazione, al pomeriggio e la sera e poi a disposizione per fare feste e compleanni. Nel corso dell’incontro sono poi emerse anche altre proposte come quella di Angelo Zanetti, ovvero di creare un campetto da calcio. “Quello sotto il pattinaggio – hanno spiegato i ragazzi – non si farà mai perché il terreno è sempre bagnato e l’erba non cresce”. Inoltre noi ragazzi riteniamo che tali strutture debbano essere coordinate e gestite da qualcuno che veda nella pratica dello sport la fucina di valori autentici e non come il mezzo per far lavorare al meglio un bar. “Adesso pultroppo non è così e noi ragazzi qualche volta ci troviamo veramente a disagio”. Le altre idee lanciate riguardano la possibilità di costruire a La Vares un parco giochi sulla neve con i gommoni e i le attrazioni per i più piccoli e di organizzare un programma domenicale di escursioni con le ciaspe d’inverno e di passeggiate (o gite in mountain bike) d’estate come momento di aggregazione aperto anche ai ragazzi villeggianti.Alla fine della discussione i ragazzi, augurandosi che almeno due delle idee che hanno lanciato vengano accolte e realizzate dagli adulti, hanno deciso di rivedersi in una seconda riunione.

Share
- Advertisment -

Popolari

Pizzicati dai carabinieri due locali in Comelico con clienti dopo l’orario

Due locali del Comelico sono stati sanzionati per irregolarità sull'orario di apertura. Gli accertamenti sono stati eseguiti nell'ambito dei controlli da parte dei carabinieri...

Rinforzata l’Arma bellunese: 6 marescialli e 24 carabinieri da oggi in servizio

Una importante iniezione di personale nelle fila dell'Arma dei carabinieri. Da oggi prendono servizio in provincia 30 militari (6 marescialli, di cui 3 donne...

Cortina Fashion Weekend 2020: una decima edizione “responsabile” e dal risvolto benefico

Cortina d'Ampezzo, 23 novembre 2020 - Vuole essere un forte segno di fiducia nel futuro e di coraggio, questo Cortina Fashion Weekend 2020. Dal...

Campagna vaccinazione antinfluenzale: vi hanno aderito il 50% dai 60 ai 64 anni

L’Ulss Dolomiti, attraverso il Dipartimento di prevenzione ha completato la vaccinazione dei soggetti tra 60 e 64 anni che hanno aderito all’invito a vaccinarsi...
Share