13.9 C
Belluno
venerdì, Settembre 18, 2020
Home Cronaca/Politica L'opposizione "Insieme per Limana" chiede la convocazione del consiglio comunale

L’opposizione “Insieme per Limana” chiede la convocazione del consiglio comunale

“Come gruppo consigliare di minoranza abbiamo chiesto la convocazione di un consiglio comunale perché riteniamo importante e necessario che si discuta e si faccia chiarezza al più presto su alcuni aspetti della vita della nostra comunità, alla luce di molti fatti che negli ultimi giorni sono venuti alla luce. Come previsto dalla legge 142 del 1990 e dall’articolo 17 dello statuto comunale, abbiamo presentato tre mozioni inerenti delle situazioni a nostro giudizio meritevoli di essere approfondite. Innanzitutto, intendiamo capire più chiaramente quali sono le strategie dell’amministrazione comunale in merito a molte iniziative di indiscusso valore culturale e promozionale per il territorio. La vicenda di “Cioccolando”, che dopo un solo anno, nella quale aveva fatto conoscere Limana in tutta Italia, portando nel nostro paese oltre 30 mila persone, è stata costretta ad emigrare ad Auronzo per la mancata volontà di collaborazione dell’amministrazione guidata da Mario Favero è a nostro giudizio una gravissima sconfitta per tutta la comunità limanese, che si è vista privare repentinamente una manifestazione che aveva messo in luce i molti aspetti positivi del nostro paese. Proprio partendo da questa constatazione abbiamo deciso di chiedere come si intenda proseguire nel campo delle manifestazioni e delle attività culturali, che negli ultimi dieci anni sono stati uno dei fiori all’occhiello di Limana. Quale sarà il destino di progetti come “Il futuro è bambino”, del quale non si sente più parlare, di manifestazioni come “San Valentino”, ora dato in mano totalmente alla Pro loco, momenti di aggregazione come il mercatino dei bambini, che riempiva di colore il centro di Limana senza pesare in alcun modo sulle casse comunali, ma che nonostante questo non è stato riproposto? Saprà e vorrà questa amministrazione dare seguito alle promesse fatte, anche recentemente, di valorizzazione del patrimonio culturale e turistico del nostro comune? Le incomprensioni, l’approssimazione già evidenziate nell’organizzazione delle “Serate d’estate” del luglio 2009 sono state un campanello d’allarme che noi non desideriamo si ripetano, perché sancirebbero la sconfitta di tutto un paese.
E’ poi necessario confrontarci sulla sicurezza, alla luce della raffica di furti che in queste ultime settimane sta interessando Limana. ”Insieme per Limana” ha presentato nel suo programma elettorale una serie di azioni concrete per garantire la sicurezza, anche grazie al proficuo dibattito intessuto su questo tema con la precedente minoranza  minoranza consigliare. Azioni in parte già realizzate, come dimostra l’installazione dell’impianto di videosorveglianza all’esterno delle scuole controllabile direttamente dagli uffici della polizia comunale. Questa è quella che noi chiamiamo prevenzione, fattore decisivo nel cercare di garantire la sicurezza. Ora che è cambiata l’amministrazione invece ci si accorge del problema solo dopo la raffica di furti che ha funestato questo ultimo periodo, mentre anche le azioni intraprese o che si stanno per realizzare fanno riferimento e sono frutto dei progetti in tal senso messi in campo dalla comunità montana Valbelluna, soprattutto grazie alla volontà del suo ex presidente Edi Fontana. Un chiaro esempio di quello che stiamo dicendo è l’incontro sulla sicurezza che avverrà nei prossimi giorni, già previsto all’interno del progetto “Insieme per la sicurezza” realizzato dalla Comunità montana Valbelluna. Infine vorremmo anche vedere più chiaramente quali siano le intenzioni della nuova amministrazione comunale riguardo l’organizzazione e il funzionamento della casa di soggiorno per anziani, anche alla luce del nuovo assetto amministrativo, con l’avvicendamento del segretario comunale, dato che il precedente segretario aveva, tra le varie funzioni, anche quella di direttore della Casa di soggiorno”.  
    
    Il gruppo civico “Insieme per Limana”

Share
- Advertisment -




Popolari

Green deal Cadore 2030: il nuovo patto per un domani di benessere

“Green deal Cadore 2030” è un progetto ambizioso intrapreso dalla Magnifica Comunità: un Nuovo Patto per il Cadore che ha l'aspirazione di coinvolgere tutti i...

Finanziato anche per l’anno scolastico 2020-21 “Investi scuola”. Padrin: «Uno strumento indispensabile per garantire a tutti il diritto all’istruzione»

Anche per l’anno scolastico 2020/21 è attivo il progetto “Investi scuola”. Grazie al finanziamento del Fondo Comuni di confine e al cofinanziamento di Provincia...

Perde la vita investito da un’auto a Danta

Non ce l'ha fatta Giuseppe Menia Bagattin, 85enne di Danta di Cadore, che nel pomeriggio di ieri è stato investito da un'autovettura condotta da...

Al volante di un’autocisterna con tasso alcolemico di 2,92

E' successo nella tarda serata di ieri sulla strada in località Fiames. I carabinieri della Stazione di Cortina d'Ampezzo hanno deferito in stato di...
Share