13.9 C
Belluno
martedì, Dicembre 1, 2020
Home Cronaca/Politica Gli operatori “Carta Qualità” del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi si incontrano a...

Gli operatori “Carta Qualità” del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi si incontrano a Feltre

Agricoltori, gestori di bed & breakfast, artigiani, ristoratori, riuniti sotto la campanula del Parco, si ritrovano per il consueto incontro annuale. Giovedì 14 gennaio alle ore 17.30, presso la Sala Ocri a Feltre, si terrà l’abituale incontro annuale degli operatori che aderiscono al circuito “Carta Qualità” del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi. Le aziende che hanno ottenuto il logo del Parco, tutte operanti nei 15 Comuni del Parco, sono quasi 240: si tratta di aziende agricole ed agroalimentari, imprese artigianali, attività di servizio turistico (Bed & Breakfast, agriturismo, affittacamere, alberghi, campeggi), ristoranti ed esercizi commerciali. Per poter entrare nel circuito “Carta Qualità” le aziende sottoscrivono dei disciplinari tecnici, redatti dal Parco, che stabiliscono i criteri minimi di qualità del servizio o del prodotto offerto, che deve essere ottenuto nel rispetto dell’ambiente. Chi entra nel circuito usufruisce delle attività promozionali curate dal Parco, che comprendono l’inserimento sul sito internet del Parco; la partecipazione a fiere locali e nazionali; la stampa di un opuscolo che raccoglie le informazioni relative a tutte le aziende aderenti; la partecipazione al mercatino organizzato in occasione della festa d’estate al Parco. L’annuale incontro tra gli operatori è ormai diventato un appuntamento tradizionale, organizzato dal Parco per ascoltare le opinioni degli operatori sulle attività promozionali realizzate, raccogliere suggerimenti per migliorare il sistema, presentare i programmi di attività per il nuovo anno. L’incontro di Feltre costituirà anche l’occasione per presentare alle aziende la nuova versione dei disciplinari tecnici, che sono stati notevolmente semplificati. “Abbiamo deciso di semplificare i disciplinari per la concessione del logo del Parco – ha dichiarato il Direttore del Parco, Nino Martino – per rendere il sistema più facilmente gestibile dal punto di vista burocratico, facilitare gli operatori nella compilazione delle domande di concessione del logo e valorizzare al meglio le eccellenze presenti nella rete di operatori Carta Qualità. Lo snellimento dei disciplinari non comprometterà il rigore tecnico e la garanzia del rispetto ambientale da parte delle aziende che si fregiano del logo del Parco, che costituiscono la base su cui è stato costruito, in questi anni, l’intero progetto, che è servito da esempio per molte iniziative analoghe in altri Parchi nazionali italiani”. All’ordine del giorno dell’incontro di giovedì c’è anche a presentazione agli operatori del nuovo centro culturale “Piero Rossi” di Belluno, di prossima apertura. Il centro ospiterà infatti un “negozio del Parco”, nel quale sarà possibile trovare in vendita non solo le pubblicazioni e l’oggettistica realizzati dal Parco, ma anche i prodotti agroalimentari ed artigianali del circuito “Carta Qualità” e, in prospettiva futura, i prodotti tipici e tradizionali provenienti da altri Parchi nazionali italiani e dai Parchi regionali del Veneto.

Share
- Advertisment -

Popolari

Misure anti-Covid, la Provincia vara una “manovra” da 2,5 milioni di euro. 500mila euro a Dolomitibus e 500mila agli impianti di risalita

Belluno, 30 novembre 2020 - È stata approvata questa mattina dal consiglio provinciale la nona variazione al bilancio di previsione, contenente un'importante manovra anti-Covid....

Qualità della vita, Belluno scende al 19mo posto. Padrin: «Viviamo in un territorio magnifico. Ci penalizza solo la dimensione demografica»

«Lavoro, benessere sociale e ambiente confermano il valore del territorio Bellunese. Ancora una volta pesa la demografia, e quest'anno c'è anche il Covid a...

In Crepadona la “Quarta piazza” di Belluno, interamente coperta da una formidabile vetrata

Belluno, 30 novembre 2020 - "Saranno raddoppiati gli spazi a disposizione dei ragazzi per lo studio e la biblioteca grazie al recupero della corte...

Auto investe animale selvatico sul Boscon e viene a sua volta tamponata da altri due veicoli

Belluno, 30 novembre 2020 - Alle ore 05:55  di questa mattina, una Fiat Uno bianca condotta da T.A. 53enne bellunese, in transito da Belluno...
Share