13.9 C
Belluno
domenica, Novembre 29, 2020
Home Sport, tempo libero Brakocevic positiva: "A Novara qualcosa è cambiato"

Brakocevic positiva: “A Novara qualcosa è cambiato”

Qualcosa è cambiato. Jovana Brakocevic ne è convinta. Nonostante l’ennesima sconfitta stagionale, a Novara le pantere della Zoppas Industries Conegliano hanno dimostrato di potercela fare a risalire la china. “C’è un lato positivo nella partita di domenica – spiega l’opposta serba – anche se non posso dire di essere contenta, ho notato con piacere una maggiore serenità in campo, un cambiamento nell’atteggiamento che veniva dal cuore”. Quando tutto sembra girare per il peggio, con l’ultimo posto in classifica, una settimana di passione alle spalle, davanti campionesse col coltello tra i denti capaci di vincere a mani basse il primo set (25-14), ecco che spunta qualche sorriso che scarica la tensione: “Avevamo troppa pressione addosso nel primo set, poi ci siamo calmate, ci siamo dette che peggio di così non poteva andare e ci abbiamo scherzato su. Battute e sorrisi sono serviti, ognuna di noi poi ha dato il meglio nel proprio ruolo”. Non si vedeva da tempo la Zoppas partire all’arrembaggio fin dai primi punti del set, anche questo è un segnale da non sottovalutare: “Nelle altre partite particamo in ritardo in ogni set – ricorda Brakocevic – mentre partire con un bel muro o comunque con un bel punto infonde energia a tutta la squadra”. La numero 2, per buona parte della partita di Novara investita dei gradi di capitana, ha avuto uno screzio con l’arbitro che è sfociato in un cartellino giallo, con conseguente punto novarese (21-19 nel quarto set). “Mi spiace per quell’episodio che ci è costato caro, ma anche le avversarie hanno visto che quella palla era uscita…” – commenta. La capitana Sarah Pavan ha giocato ancora ben sotto i propri standard e Brakocevic comprende le difficoltà della compagna: “Mi sembra di rivedere i miei primi due mesi della scorsa stagione: catastrofici. Purtroppo sono momenti che capitano a tutti prima o poi. Sarah sta facendo di tutto per uscire da questo periodo negativo ed è molto concentrata. Sono sicura che ce la farà e tornerà a giocare ai suoi livelli”. La ricetta della settimana è “lavorare”. “Non possiamo fare altro che lavorare, capire ognuna cosa può dare e fare del nostro meglio – conclude – aggiungendo anche un po’ di pazienza che ancora ci manca per affrontare partite così difficili senza farsi travolgere dalla paura di sbagliare”. Ingredienti da mettere in campo nel Volley Day di domenica 27 dicembre dalle 16.00, per la sfida salvezza che chiude il calendario del girone d’andata contro la RebecchiLupa Piacenza (diretta Sky Sport 2 e HD).

Share
- Advertisment -

Popolari

Centralizzazione delle concessioni idroelettriche. De Carlo: “Strategia contro il territorio che annulla ogni forma di rappresentanza”

“La proposta di centralizzazione delle concessioni idroelettriche avanzata dal Partito Democratico fa parte di una strategia contro il territorio che punta ad annullare ogni...

Idroelettrico. Bond (FI): «Il tentativo di romanizzare le grandi concessioni è scandaloso. Mi opporrò senza se e senza ma»

«Chi vuole riproporre la centralizzazione della gestione idroelettrica fa il male della montagna. Il tentativo di espropriare i territori delle loro ricchezze, in questo...

Centralizzazione delle concessioni idroelettriche. Bona: “Il governo punisce la montagna”

«Si è capito che questo governo ce l'ha con le regioni e con i territori periferici. Dopo il silenzio sull'autonomia, dopo i tentativi di...

Arrestato uno straniero di Sedico. Doveva scontare la pena di 2 anni e 10 mesi per rapina e lesioni

Nella serata di ieri, venerdì 27 novembre, i carabinieri di Pieve di Cadore con il Nucleo investigativo di Belluno, hanno arrestato Burlac Michail 19enne...
Share