13.9 C
Belluno
venerdì, Settembre 24, 2021
Home Lettere Opinioni Nasce l'associazione culturale rumena Dacia-Belluno. Tra gli scopi della nuova realtà la...

Nasce l’associazione culturale rumena Dacia-Belluno. Tra gli scopi della nuova realtà la promozione della cultura e della tradizione rumena in Italia

Romania e Belluno sono più vicine. E’ infatti nata in provincia l’associazione socio-culturale rumena Dacia, con sede a Limana. Una realtà formata da cittadini rumeni che vivono e lavorano nel bellunese e che intendono avvicinare e unire la comunità rumena sparsa sul territorio, offrendo l’opportunità di collaborare nell’organizzazione di eventi o soltanto partecipare ad eventuali iniziative che verranno organizzate. Ma l’associazione, che sì è data un proprio statuto, vuole anche essere un sostegno concreto per i cittadini rumeni che ne abbiano la necessità. “In primo piano – affermano i dirigenti dell’ associazione Dacia – c’è il desiderio di promuovere la nostra cultura in Italia, offrire corsi di lingua rumena e organizzare eventi che rispecchiano la tradizione culturale della nostra terra, così simile a quella italiana, che sentiamo oggi la nostra seconda Patria”. Ma Dacia vuole anche promuovere una miglior conoscenza della cultura italiana tra i cittadini rumeni, con visite a musei, mostre e gite nelle più importanti città d’Italia, la conoscenza di personalità culturali italiane e rumene, con un confronto con altre comunità su tematiche di attualità. Tra gli scopi dell’associazione, anche la realizzazione e la partecipazione a progetti di solidarietà e azioni umanitarie. Tra gli scopi di Dacia c’è infine l’integrazione delle persone che vengono a lavorare in Italia, anche attraverso una miglior conoscenza delle leggi del nostro Paese. Per avere maggiori informazioni sull’associazione Dacia Belluno si può contattare Lucian (393 8819311), Mihai (347 6130687) o Paluca (347 6096639). La sede dell’associazione è in via Mandron 36 a Limana.

Share
- Advertisment -




Popolari

Infortuni sul lavoro in Veneto legati al covid: Verona la più colpita. Da inizio pandemia più di 14mila lavoratrici contagiate dal virus

I dati statistici dell'Osservatorio Sicurezza sul Lavoro Vega Engineering di Mestre: il rischio di mortalità in Veneto continua ad essere tra i più bassi...

Recuperato nella notte un escursionista in Civetta

Val di Zoldo (BL), 24 - 09 - 21 Ieri sera attorno alle 20.30 la Centrale del 118 ha allertato il Soccorso alpino della...

Domenica a Casale sul Sile la Festa per la Terra del coordinamento No maxi polo

Domenica 26 settembre 2021, al Parco delle Vecchie Pioppe di Casale sul Sile, si terrà la Festa per la Terra organizzata dal Coordinamento No...

Sabato il via al Giro del Veneto in 20 panini. La grande novità della 17ma edizione di Caseus Veneti

20 concorrenti provenienti da luoghi ed esperienze diversi, accomunati dalla grande professionalità, si sfideranno sabato 25 settembre per eleggere il panino più buono del...
Share