13.9 C
Belluno
mercoledì, Settembre 30, 2020
Home Cronaca/Politica Oltre 30 milioni alle imprese per la ricerca e l'innovazione tecnologica dalla...

Oltre 30 milioni alle imprese per la ricerca e l’innovazione tecnologica dalla Regione. Le domande entro il 28 febbraio

 L’assessore Oscar De Bona comunica che il giorno 11 dicembre 2009 verranno pubblicati sul B.U.R. n. 100 della Regione Veneto due bandi rivolti alle imprese in materia di ricerca e innovazione. L’azione 1.1.1. prevede finanziamenti agli enti di ricerca (escluse le università) in modo particolare supporta attività di ricerca, processi e reti di innovazione, finalizzati alla creazione di imprese in settori ad elevato contenuto tecnologico. I fondi messi a disposizione in quest’azione sono € 8.384.455,00 e la presentazione delle domande scade il 15 febbraio 2010. Le domande possono essere presentate a partire dal 15 gennaio 2010. Il secondo bando riguarda l’azione 1.1.2. e prevede contributi a favore dei processi di trasferimento tecnologico e allo sviluppo di strutture di ricerca interne alle imprese. Il bando è dotato di € 22.625.358,00 ed è riservato alle imprese produttrici di beni e servizi e la presentazione delle domande scade il 28 febbraio 2010. Le domande possono essere presentate a partire dal 28 gennaio 2010. Chi volesse ulteriori e maggiori delucidazioni le può trovare nel sito della Regione Veneto (www.regione.veneto.it) voce bandi e di Veneto Innovazione S.p.A.(www.venetoinnovazione.it) alla voce bandi e finanziamenti. “In un momento di grande difficoltà del sistema produttivo, la Giunta Regionale del Veneto – afferma l’Assessore De Bona – ha deliberato di sostenere le imprese e gli enti di ricerca, gli uni per facilitare processi di trasferimento tecnologico e per lo sviluppare strutture di ricerca interne alle imprese, e l’altra per favorire le attività di ricerca, processi e reti di innovazione ed alla creazione di imprese in settori ad elevato contenuto tecnologico. La crisi del manifatturiero – conclude De Bona – è in parte dovuta alla ridotta competitività internazionale con i paesi emergenti come Cina, India ecc… che sono in grado di produrre a costi nettamente inferiori in grado di mettere fuori mercato le imprese occidentali. Le imprese europee rimarranno competitive solo se sapranno produrre con elevato contenuto tecnologico e innovativo”. L’Assessore De Bona auspica che molte imprenditori colgano questa occasione che la regione veneto mette loro a disposizione.

Share
- Advertisment -



Popolari

Cordoglio per la morte di Bepi Tormen

«La scomparsa improvvisa di Bepi Tormen ci lascia senza parole. La Provincia perde un validissimo consulente, un ricercatore che da anni collaborava con noi». Il...

Marchon Italia: accordo sindacale sullo smart working

Diritto alla disconnessione, tre giornate massime di smart working alla settimana, flessibilità della prestazione lavorativa. Sono alcuni degli elementi che caratterizzano l'accordo sullo smart...

Caffè pedagogico. Appuntamento on line il 5 e 9 ottobre per genitori con bambini da 0 a 6 anni

Il “Caffè Pedagogico” è un’Associazione culturale costituita nel 2017 da un gruppo di professionisti amanti del mondo dell’infanzia, convinti del valore pedagogico in educazione...

Fondo solidarietà bilaterale artigianato bloccato. Scarzanella: imprenditori senza assegno da maggio

«Il lockdown e la pandemia continuano a mettere in ginocchio il mondo dell'artigianato. La situazione comincia a farsi insostenibile». È quanto afferma la presidente...
Share