13.9 C
Belluno
lunedì, Novembre 30, 2020
Home Cronaca/Politica De Gan su ACC: «Prematura la presa di posizione dei sindacati nei...

De Gan su ACC: «Prematura la presa di posizione dei sindacati nei confronti dell’azienda».

Incontro a Palazzo Piloni, ieri, tra l’Assessore alle Politiche del Lavoro della Provincia di Belluno, Stefano De Gan, e i vertici del Gruppo Acc. Sul tavolo la situazione dello stabilimento di Mel, alla vigilia della trattativa sindacale che inizierà il primo dicembre prossimo presso la sede di Confindustria Belluno Dolomiti.
«E’ stato un confronto positivo – ha commentato De Gan –  ho avuto alcune importanti indicazioni sulle intenzioni dell’azienda, che ha presentato un possibile rilancio dell’impianto produttivo di Villa di Villa. È chiaro che stiamo attraversando un periodo di difficoltà economica e di mercato: per superarlo, l’azienda chiede di poter utilizzare una maggiore flessibilità, con una conseguente riduzione dei costi, in modo da ottenere la stessa efficienza della fabbrica in Austria».
«Francamente credo che i lavoratori bellunesi possano affrontare serenamente questa competizione con i colleghi austriaci, ai quali non hanno nulla da invidiare – ha proseguito l’assessore – . La professionalità e l’operosità rappresentano, da questo punto di vista, un indiscutibile valore aggiunto per il nostro territorio e per l’azienda».
«Più volte ho sentito dai dirigenti di Acc la parola “occasione”, segno che c’è un spirito propositivo che fa ben sperare – ha aggiunto De Gan – . Confido che, nel corso di questa importante trattativa, anche le organizzazioni sindacali vorranno mantenere un atteggiamento positivo e di apertura al dialogo e al confronto, senza posizioni preconcette, che per anni sono rimaste sopite. Auspico che in questo modo si possa giungere ad un accordo in tempi rapidi, tenendo in assoluta considerazione i livelli occupazionali e le disponibilità economiche dei lavoratori».
Ha concluso De Gan: «Noto tuttavia come, alla luce delle dichiarazioni dei vertici aziendali, la manifestazione organizzata per il 1° dicembre (in concomitanza con l’avvio del confronto), appaia quantomeno prematura. Nei confronti della situazione di Acc c’è la massima attenzione, non solo dell’opinione pubblica, ma anche delle Istituzioni, a cominciare proprio dalla Provincia di Belluno».

Share
- Advertisment -

Popolari

Auto investe animale selvatico sul Boscon e viene a sua volta tamponata da altri due veicoli

Belluno, 30 novembre 2020 - Alle ore 05:55  di questa mattina, una Fiat Uno bianca condotta da T.A. 53enne bellunese, in transito da Belluno...

Controlli anticovid. In troppi all’MP Marchet di Belluno. Chiusura per 5 giorni. Nessuna irregolarità sui sentieri delle Tre Cime

E' stato sanzionato con la chiusura provvisoria di 5 giorni l'esercizio commerciale M.P. Marchet di via Tiziano Vecellio, 71/1 gestito da cittadini cinesi. Al...

Ruzzola per 200 metri e perde la vita

Pieve di Cadore (BL), 29 - 11 - 20   Alle 15.40 circa l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è decollato in direzione di...

Screening ad Auronzo: adesione al 33%, positività inferiori all’1%. Probabile avvio verso la fase conclusiva della fiammata epidemica

Si è svolto questa mattina, in località Taiarezze, ad Auronzo, lo screening per la ricerca del Sars-Cov-2 tra le classi di età più colpite...
Share