13.9 C
Belluno
sabato, Febbraio 27, 2021
Home Prima Pagina Gemellaggio Auronzo - Lipari

Gemellaggio Auronzo – Lipari

Tatiana Pais Becher assessore
Tatiana Pais Becher assessore

Il Comune di Auronzo di Cadore e quello di Lipari, a seguito dell’’incontro dei rispettivi sindaci durante la cerimonia del 25 agosto ad Auronzo, propongono  un progetto di gemellaggio culturale fra i due siti naturali dichiarati “Patrimonio dell’’Umanità”  che, simbolicamente,  uniscono l’Italia da nord a sud, coinvolgendo i giovani degli istituti superiori sopra citati  in un  viaggio – ricerca esplorativo ed educativo nella storia, nella cultura, nei luoghi del nostro paese. I dettagli del progetto verranno illustrati alla stampa nei giorni 18 e 19 dicembre ad Auronzo, alla presenza dei rispettivi Sindaci Bruno Zandegiacomo Orsolina e Mariano Bruno, dell’assessore alla Cultura Tatiana Pais Becher, dei  presidi degli istituti Renato Fiori e Tommasa Basile.
Il progetto è stato presentato nei giorni scorsi anche al ministro dell’’Ambiente Stefania Prestigiacomo, auspicando un coinvolgimento diretto del ministero dell’’Ambiente.

OBIETTIVI:

“Ora le Dolomiti e le Eolie sono affiancate nella World Heritage List: a conferma dell’inscindibilita’ del nostro patrimonio nazionale, del patrimonio di storia e di bellezza che fa grande la nostra Italia”.      Presidente  Giorgio  Napolitano  – Auronzo di Cadore – 25/8/09 Le celebrazioni dei 150 anni dell’Unità d’Italia rappresentano un’imperdibile occasione per una riflessione delle nuove generazioni sul significato contemporaneo dell’essere italiani. In un periodo in cui si va affievolendo l’identità nazionale e consolidando un processo identitario a livello locale, la scuola e le istituzioni in genere  hanno il compito di svolgere un ruolo deciso incoraggiando le conoscenze e lo scambio fra le diverse “Italie” per riscoprire radici comuni, senza per questo annullare le diversità, in un’ottica di crescita culturale e di divulgazione della nostra storia e delle nostre culture. Il progetto di gemellaggio culturale fra le Eolie e le Dolomiti, già legate dalla figura del geologo francese Dolomieu –  pioniere della moderna mineralogia e vulcanologia –  nasce dalla volontà di rendere le nuove generazioni consapevoli della “inscindibilità del patrimonio ambientale italiano da Nord a Sud”: queste  le parole del Presidente della Repubblica Napolitano, in occasione della cerimonia di consegna del riconoscimento Unesco  alle Dolomiti che, nel farsi garante della unità nazionale “dal mare ai monti”, ha sollecitato alla responsabilità nella “salvaguardia della ricchezza comune”, devono costituire uno stimolo per i giovani, futuri cittadini, e un impegno per le istituzioni alla tutela ed alla valorizzazione del proprio territorio come bene prezioso di cui essere orgogliosi.
   Il gemellaggio proposto ha l’obiettivo di ampliare ed approfondire la conoscenza del  proprio territorio, delle sue potenzialità, delle sue risorse,  , delle sue peculiarità, delle sue biodiversità che – come sottolineato dal Ministro dell’Ambiente Prestigiacomo – vanno custodite e rispettate. Gli studenti saranno coinvolti nella ricerca di una visione differente e nella riscoperta dell’identità  e delle diversità che caratterizzano il nostro Paese. Rendere i giovani “custodi” attenti, “amministratori” oculati di questi patrimoni ma, soprattutto, “protagonisti e programmatori” del loro futuro, nella consapevolezza della ricchezza culturale, archeologica, storica ma anche delle potenzialità che i loro territori offrono,  diventa l’obiettivo prioritario di tale percorso. Il “gemellaggio” vedrà uno scambio di “ambascerie” nel quale vi sarà una scuola ospitante ed una scuola ospitata. L’intervento proposto renderà il viaggio parte integrante di un progetto formativo e di un’esperienza di crescita consentendo agli studenti di avvicinarsi e conoscere non solo dei luoghi ma anche la loro storia, le loro tradizioni, la cultura, gli abitanti.
Renato Fiori – Preside Liceo Linguistico Cadore
Tatiana Pais Becher – Assessore alla Cultura

Share
- Advertisment -

Popolari

L’assessore Lanzarin risponde sui 52 milioni destinati alle Ulss venete, esclusa Belluno

Dopo le varie proteste per i mancati stanziamenti della Regione Veneto all'Ulss 1 Dolomiti (nulla dei 52 milioni), nell'ordine, quella del sindaco di Belluno...

Italia Polo Challenge. Questa mattina la sfilata in centro Cortina preceduti dai carabinieri a cavallo

Italia Polo Challenge, evento che conferma il polo ‘on snow’ tra gli appuntamenti sportivi più attesi di Cortina d’Ampezzo, prosegue, seppure a porte chiuse,...

Attraversamenti faunistici. De Bon: «Obiettivo sicurezza, per gli automobilisti e per gli animali»

Provincia di Belluno e Veneto Strade sono al lavoro per prevenire gli incidenti stradali che coinvolgono la fauna selvatica. Negli ultimi vent'anni infatti sono...

Il saluto al nuovo direttore generale dell’Ulss 1 Maria Grazia Carraro

L’Ordine dei Medici e degli Odontoiatri della Provincia di Belluno dà il benvenuto alla dottoressa Maria Grazia Carraro, che per i prossimi 5 anni sarà...
Share