13.9 C
Belluno
mercoledì, Novembre 25, 2020
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Cobis, il Comitato paritetico per la sicurezza organizza un convegno sul sistema...

Cobis, il Comitato paritetico per la sicurezza organizza un convegno sul sistema bilaterale della sicurezza sul lavoro nell’artigianato

Il Cobis di Belluno, il Comitato paritetico bilaterale per la sicurezza, organizza per venerdì 6 novembre alle ore 9.30 presso l’Ostello di Valle Imperina in Comune di Rivamonte Agordino il convegno sul tema “Il sistema bilaterale della sicurezza sul lavoro nell’artigianato in provincia di Belluno”, con la segreteria organizzativa affidata all’Unione Artigiani e Piccola Industria di Belluno. Il Cobis, costituito dalle Associazioni dell’artigianato (UAPI di Belluno e Appia) e dai Sindacati dei lavoratori (Cgil, Cisl, Uil), attraverso il convegno – che gode anche del patrocinio dell’Ente Parco Dolomiti Bellunesi – vuole fare il punto sull’attività finora realizzata. In provincia di Belluno, infatti, il Comitato paritetico bilaterale per la sicurezza oggi rappresenta una positiva realtà, grazie all’operatività sul territorio dei rappresentanti territoriali dei lavoratori per la sicurezza (RLST) e agli sportelli per l’assistenza alle imprese.  Proprio la collaborazione tra enti di vigilanza, associazioni artigiane, sindacati dei lavoratori e organismi di formazione ha permesso al COBIS provinciale, negli ultimi mesi, di realizzare due progetti con interessanti ricadute nelle imprese. Le relazioni porteranno in luce l’esperienza regionale e quella provinciale, evidenziando in particolare i risultati conseguiti nei due progetti bellunesi: il Progetto Legno, per la  formazione e adde­stramento in materia di sicurezza sul lavoro nel comparto, che ha interessato 53 aziende artigiane e 110 lavoratori e il Progetto check up, che in provincia ha toccato una quarantina di imprese artigiane con interventi dei tecnici della sicurezza delle Associazioni direttamente in azienda, volti a identificare le criticità e le aree di migliora­mento per la sicurezza e la salute sul lavoro. Il programma dei lavori prevede gli interventi di Luigi Fiorot del Cobis regionale; dell’Inail di Belluno; degli Spisal dell’Ulss 1 – Belluno, dell’Ulss 2 – Feltre e dell’Ulss n 21 – Legnago; di  Alfredo Cattaruzza, Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza sul territorio; della Scuola del legno – Centro Consorzi e di Renzo Siorpaes, rappresentante delle Associazioni artigiane.  Nell’ambito dell’incontro ci sarà anche lo spazio per la premiazione di quattro addetti ai lavori, particolarmente impegnatisi in questi mesi per la promozione della “cultura della sicurezza sul lavoro”. Al termine di lavori convegnistici, farà seguito una visita al centro minerario “Valle Imperina”, esempio di archeologia industriale e per secoli luogo di duro lavoro e a rischio per la sicurezza e la salute dei lavoratori, oggi recuperato a destinazione turistica e ricettiva.

Share
- Advertisment -

Popolari

Incendio distrugge una abitazione ad Umin di Feltre

Feltre, 24 novembre 2020 Dalle ore 17, i vigili del fuoco sono impegnati per domare  l’incendio sviluppatosi in una casa in via Umin, 5...

Zaia presenta in diretta Facebook l’ordinanza breve valida dal 25 novembre al 4 dicembre

Sarà in vigore da domani, mercoledì 25 novembre, fino a venerdì 4 dicembre. Il 3 dicembre dovrebbe uscire il nuovo Dpcm valido per l'intero...

Flavia Monego: «Il ruolo della donna nel mondo del lavoro è sempre più difficile»

«Mi sono insediata un mese fa e ancora non mi capacito di quanto lavoro ci sia da fare per contrastare e prevenire la violenza...

Violenza donne. In Veneto 3.174 vittime accolte nei centri. Lanzarin: “Prosegue l’impegno finanziario per sostenerli”

Venezia, 24 novembre 2020  Sono 3.174 le donne seguite con percorso specifico dai Centri antiviolenza del Veneto in tutto l’anno scorso. Una flessione minima, 82...
Share