13.9 C
Belluno
venerdì, Novembre 27, 2020
Home Cronaca/Politica Parco delle Dolomiti bellunesi: l'assessore regionale Silvestrin firma l'accordo tra Regione, Ministero,...

Parco delle Dolomiti bellunesi: l’assessore regionale Silvestrin firma l’accordo tra Regione, Ministero, Ente Parco

il presidente del Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi Guido De Zordo
il presidente del Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi Guido De Zordo

E’ Stato firmato ieri (mercoledì 21 ottobre) a Feltre nella sede dell’ente Parco, l’accordo interistituzionale tra Regione Veneto,il Ministero dell’Ambiente e l’Ente Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi che ha avuto come oggetto il trasferimento al parco  delle competenze regionali in materia di beni ambientali e paesaggistici. Ad apporre la firma per conto della Regione Veneto è stato Flavio Silvestrin, Assessore Regionale ai Parchi  e alle Aree Protette assieme alla rappresentante del Ministero dell’Ambiente Rita Novelli e al Presidente dell’Ente Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi Guido De Zordo. “Si tratta ha detto – l’Assessore Regionale – di un positivo,concreto esempio di collaborazione tra Regione, Stato e Parco per realizzare due obiettivi: gestire al meglio il delicato territorio montano e semplificare la vita delle piccole amministrazioni comunali e della popolazione montana. Sono delegate al parco, tra l’altro, le funzioni d’ incidenza ambientale (vinca) e le gestioni di tutte le zone z.p.s., aree protette e siti della rete Natura2000. Un nuovo modo di gestire la governance del territorio.” L’Assessore Regionale di Belluno Oscar de Bona ha fatto pervenire un messaggio nel quale scrive di essere “orgoglioso che il processo di decentramento regionale a favore dei parchi parta proprio dalle Dolomiti Bellunesi . Nei prossimi giorni nasce un nuovo parco del Veneto,  non solo più  parco nazionale in Veneto ma Parco Nazionale della Regione Veneto”. L’area protetta delle Dolomiti Bellunesi è stata istituita nel 1993 con decreto del Presidente della Repubblica e nel 2003 la Legge Regionale n. 26 ha previsto la possibilità di trasferire ai parchi nazionali, nei territori di appartenenza, una serie di competenze per quanto riguarda la tutela paesaggistica, previa stipula di un accordo interistituzionale fra Stato, Regione, e Parco, che ne determini le modalità di esercizio.

Share
- Advertisment -

Popolari

Pallavolo Belluno. Diego Poletto: «Non abbiamo mai staccato, ora alziamo la qualità»

La Pallavolo Belluno non si ferma. Anche se non esiste ancora una data precisa per l'esordio nella B maschile, la Da Rold Logistics non...

Webinar per genitori e insegnanti: primo appuntamento il 30 novembre

Tre incontri per genitori e insegnanti sull’impatto emotivo da covid su bambini e ragazzi organizzati dalla Psicologia Ospedaliera dell’Ulss Dolomiti. La pandemia, soprattutto in questa...

Situazione contagi nelle scuole: 39 classi in isolamento fiduciario

Belluno, 27 novembre 2020 -  Sono attualmente in carico al “Team scuola” del Dipartimento di Prevenzione della Ulss Dolomiti 91 classi della provincia così...

Scarica di sassi nella notte a Canal, attivata la richiesta di intervento di somma urgenza alla Provincia di Belluno

Feltre, 27 novembre 2020 - Nella notte si è verificato dal versante a nord dell'abitato di Canal (Feletre) il distacco di alcuni massi rocciosi che...
Share