13.9 C
Belluno
venerdì, Febbraio 26, 2021
Home Cronaca/Politica Carceri venete, 400mila euro a sostegno dei progetti educativi: 10.400 euro per...

Carceri venete, 400mila euro a sostegno dei progetti educativi: 10.400 euro per la Casa Circondariale di Baldenich

La Giunta regionale del Veneto, su proposta dell’Assessore regionale alle politiche sociali Stefano Valdegamberi, ha approvato oggi una delibera che assegna 400 mila euro di contributi a favore di 30 progetti che riguardano gli istituti penitenziari del Veneto e che hanno finalità educative. 21 di essi sono a  favore dei detenuti negli Istituti di Pena del Veneto e 6 delle persone in area penale esterna (cioè affidate in prova ai servizi sociali, o in semilibertà, o detenzione domiciliare) e 3 riguardano azioni a favore di minorenni. Le iniziative sono proposte e curate da associazioni di volontariato e del privato sociale, in stretta collaborazione con le Direzioni degli Istituti, degli Uffici di Esecuzione Penale Esterna e dell’Ufficio di Servizio Sociale Minorenni. “I progetti finanziati – spiega l’Assessore regionale – sono quelli che maggiormente traducono in azioni operative gli obiettivi regionali previsti anche dal Protocollo d’Intesa  tra Regione e Ministero: acquisizione di competenze lavorative, esercizio dei doveri/diritti di cittadinanza, costruzione di percorsi di accompagnamento per il reinserimento sociale”. Inoltre Valdegamberi sottolinea che “il provvedimento, in coerenza con le politiche regionali di tutela dei minori, promuove uno specifico  progetto a sostegno dei bambini che vivono con le madri detenute nella Casa di Reclusione della Giudecca e favorisce la realizzazione di progetti educativi personalizzati a favore di adolescenti sottoposti a misure penali. Da un punto di vista generale – aggiunge – il sostegno delle iniziative educative, destinate alle persone in esecuzione penale,  conferma l’impegno costante della Regione Veneto in questo settore, nel perseguimento dell’obiettivo rieducativo, che deve caratterizzare il tempo della pena. In questi ultimi sette anni – conclude Valdegamberi – la Giunta Regionale, ha stanziato oltre 3 milioni di euro, la maggior parte dei quali con fondi propri, coinvolgendo la totalità degli istituti penitenziari del Veneto e realizzando  244 progetti che hanno riguardato oltre 40.000 detenuti”. Per quanto riguarda la Casa circondariale di Belluno, sono stati finanziati due progetti per un totale di 16.329,80 euro concessi all’Associazione Antorio Miari”di Belluno per l’importo di € 5.928,93 e al Lavoro Associato Società Cooperativa Sociale di Belluno per l’importo di € 10.400,87

Share
- Advertisment -

Popolari

Servizio Civile Universale: oltre 760 domande registrate dal CSV Belluno Treviso

Oltre 760 domande. A chiusura del bando 2020, è questo il numero delle candidature al Servizio Civile Universale registrate dal neo costituito CSV Belluno...

Una nuova filiale dell’agenzia per il lavoro Adhr Group a Belluno

Inaugura oggi in Piazzale Resistenza 10 la nuova filiale dell'agenzia per il lavoro ADHR Group, in risposta alla ripartenza del mercato dopo un anno...

Aumentano i contagi, da lunedì 6 regioni a rischio arancione

Da lunedì saranno sei le regioni italiane che rischiano di passare in fascia arancione con le relative restrizioni:  Piemonte, Lombardia, Lazio, Marche, Puglia e...

Auto e moto d’epoca. Fiera di Padova dal 21 al 24 ottobre 2021

Con il nuovo anno è ripartita anche la grande macchina organizzativa di Auto e Moto d’Epoca, che conferma le date annunciate. Dal 21 al 24...
Share