13.9 C
Belluno
domenica, Giugno 13, 2021
Home Prima Pagina Un questionario sul volontariato nelle scuole superiori

Un questionario sul volontariato nelle scuole superiori

Un questionario per sondare le opinioni dei giovani sul volontariato. Sarà distribuito a circa 3500 studenti delle scuole superiori della provincia di Belluno dal 15 ottobre al 15 dicembre. A realizzarlo sono stati il Gruppo di coordinamento del Protocollo d’intesa tra l’Ufficio scolastico provinciale e il lo Sportello Scuola e volontariato del Csv di Belluno. Interessate saranno in particolare le classi prime, terze e quinte degli istituti superiori bellunesi, che dovranno rispondere a sedici domande su come i giovani intuiscono il volontariato. Tra le domande, il ruolo del volontariato nella risoluzione delle problematiche sociali. Il ruolo della scuola nella promozione del volontariato, le azioni che si dovrebbero attuare per dare delle risposte concrete ai bisogni. Il questionario sonda anche l’eventuale partecipazione di ogni singolo studente ad associazioni di volontariato, gli ambiti, la frequenza, le motivazioni. “Il questionario odierno – ha spiegato il professor Franco Chemello delle Scuole in rete, partner del progetto – riprende un esperimento già effettuato nell’anno scolastico 2003-2004 e sarà interessante capire come sia eventualmente cambiato l’approccio dei giovani verso il volontariato”. L’iniziativa conferma l’ottimo rapporto che esiste in provincia di Belluno tra Scuola e volontariato. “Il protocollo d’intesa tra Usp e Csv sta già funzionando a pieno regime – annuncia Silvia Cason dell’Ufficio scolastico provinciale – anzi, anticipa le nuove normative del Ministero dell’Istruzione per la prossima introduzione di una nuovissima disciplina scolastica, Diritti e Costituzione. Belluno in questo senso ha raggiunto un grande risultato con il primo posto a livello regionale in un bando emanato dal Ministero proprio su queste tematiche”. Il questionario diretto ai giovani sarà utilissimo per comprendere il loro livello di attenzione verso il volontariato. “Superando quindi – spiega il presidente del Comitato d’Intesa-Csv di Belluno Giorgio Zampieri – il concetto di percezione e riportando dati effettivi in grado di offrire delle linee guida per il futuro”. Il Comitato d’Intesa e il Csv di Belluno guardano con estremo interesse ai giovani, come ha sottolineato il referente dello Sportello Scuola e volontariato Paolo Capraro. “Stiamo lavorando da tempo con la scuola per la promozione del volontariato giovanile e i risultati si vedono. Basti pensare al progetto “Csv… volontario anche tu?”  che quest’estate ha richiamato un centinaio di giovani nelle associazioni bellunesi, ma anche alle altre forme di volontariato, locale, nazionale e internazionale, che a vario titolo vedono impegnati i ragazzi della nostra provincia”. Il questionario sarà quindi una tappa importante per avvicinare ancor più i giovani alle problematiche sociali. I risultati saranno noti tra Natale e gli inizi del nuovo anno 2010.

Share
- Advertisment -

Popolari

No paura day 4. Belluno, piazza Martiri domenica ore 19:00

Domenica 13 giugno alle ore 19:00 in piazza dei Martiri a Belluno, si terrà il quarto appuntamento bellunese con l'iniziativa "No paura day". La...

Wanbao-Acc: il sindacato si divide. FimCisl ritira la propria delegazione

“Da alcuni articoli oggi apparsi sui giornali risulta che lunedì a Mestre il segretario della Fiom Cgil Bona Stefano incontrerà il governatore Luca Zaia...

Rincaro materie prime, dagli eurodeputati i primi segnali di supporto. Basso (Confartigianato): «Il problema va risolto, altrimenti la ripresa non sarà possibile»

Stanno arrivando le prime azioni a supporto di Confartigianato Belluno per porre un freno al rincaro delle materie prime. Dagli uffici di Piazzale Resistenza,...

Lavori alla scuola “Valeriano” di Castion. Le classi ripartite tra Badilet, Borgo Piave e Castion

Si è concluso in questi giorni, dopo un incontro con i vertici dell'Istituto Comprensivo 3 e con gli esponenti del consiglio d'istituto, lo studio...
Share