13.9 C
Belluno
sabato, Maggio 15, 2021
Home Cronaca/Politica Dura replica di "Donne impresa Belluno": l'assessore Toscani e il presidente Bottacin...

Dura replica di “Donne impresa Belluno”: l’assessore Toscani e il presidente Bottacin si preoccupino dei problemi della Provincia e rispettino le decisioni delle Organizzazioni rappresentative della società bellunese !

Ivana De Pizzol, presidente di Donne impresa Belluno, replica duramente alle strumentalizzazioni dell’assessore Toscani e anche del presidente della Provincia Bottacin. “Che il premio  Eccellenza Donna Belluno istituito da Donne Impresa Belluno potesse essere usato per una sterile polemica politica e strumentalizzato per ragioni di schieramento – scrive in una nota Ivana De Pizzol –  decisamente sorprende chi lo ha ideato, ossia il mondo femminile dell’artigianato bellunese che fa capo all’Unione Artigiani e Piccola Industria di Belluno. Il premio è nato come segno di attenzione e relazione di Donne Impresa Belluno nei confronti del territorio e, in particolare, della componente femminile della popolazione. Siamo sicuri che, se fosse stato presente alla manifestazione di venerdì scorso o si fosse dato almeno la briga di leggere la motivazione che ha accompagnato il conferimento del premio all’architetto Irma Visalli, l’Assessore Toscani avrebbe sicuramente evitato di cadere in una così sgradevole polemica. 

Irma Visalli
Irma Visalli

Il premio Eccellenza Donna Belluno è stato, infatti, assegnato all’architetto Visalli “per l’impegno e il ruolo assunti nell’elaborazione, nell’istruttoria e fino alla proclamazione delle Dolomiti patrimonio naturale dell’umanità da parte dell’Unesco avvenuto a Siviglia a giugno 2009. La forza e la determinazione femminile, unita alla collaborazione di persone, enti e associazioni, hanno portato alla provincia di Belluno un riconoscimento internazionale di un bene naturale da sempre appartenuto al nostro territorio, ma ora valorizzato per la crescita e lo sviluppo della comunità locale”. Il dato inconfutabile è, dunque, che una persona si è impegnata per un obiettivo di particolare significato, riuscendo a raggiungerlo con la collaborazione di altri e consegnando il risultato alla comunità locale perché ne faccia il miglior uso. Donne Impresa Belluno non si è mai prestata a inchinarsi a logiche di partito o di schieramento – che non interessano né l’Uapi, né gli  imprenditori che a questa Associazione fanno riferimento-  e, superando i limiti mentali dell’opportunismo, ha valutato solo l’eccellenza di un impegno e di un obiettivo, ai quali la platea di oltre trecento imprenditori – di sesso maschile e femminile- ha voluto tributare un caloroso e meritato applauso. Donne impresa Belluno si permette, perciò, di invitare l’assessore Toscani e con lui anche il presidente Bottacin, che per le vie brevi ci ha fatto pervenire analoghe censure – conclude Ivana De Pizzol presidente di Donne impresa Belluno – a rimanere concentrati sui grandi problemi di questa Provincia e a prestare, per il futuro, il dovuto rispetto  alle scelte e alle decisioni che le Organizzazioni rappresentative della società bellunese decidono di assumere”.

Share
- Advertisment -

Popolari

Il Tribunale di Belluno respinge il ricorso degli operatori sanitari collocati in ferie forzate perché si erano opposti alla vaccinazione

Con ordinanza n.328 ex art. 669 terdecies CPC del 6 maggio 2021 il Tribunale di Belluno, presidente del Collegio il dottor Umberto Giacomelli, respinge...

Fondo Ambiente Italiano. Gemellaggio tra il Fai Giovani di Belluno e quello di Bolzano per scoprire il rispettivo patrimonio di storia e arte

Non sempre tra Belluno e Bolzano si creano rivalità e competitività: un valido e significativo esempio di collaborazione e dialogo viene dai volontari dei...

Tib Teatro non si è arreso. Investimenti, tenacia e lavoro in tempo di pandemia. E nuovi importanti riconoscimenti

Belluno, 14 maggio 2021 - "Un anno e mezzo di pandemia, teatri chiusi, ferma la tournée dei nostri spettacoli, ferma la stagione Comincio dai...

Quattro eventi a Seravella per la “Rassegna delle rose 2021”. Deola: «Iniziative culturali e valorizzazione del territorio per uscire dalla crisi Covid»

È tutto pronto al Museo etnografico della Provincia per la "Rassegna delle rose 2021". Quattro eventi, fino all'inizio di giugno, che ruoteranno attorno allo...
Share