13.9 C
Belluno
giovedì, Marzo 4, 2021
Home Cronaca/Politica Lavori per un milione di euro nel bacino del torrente Brente

Lavori per un milione di euro nel bacino del torrente Brente

Torrente Brente a Trichiana
Torrente Brente a Trichiana

I lavori nel  bacino del torrente Brente, in Sinistra Piave, procedono a pieno ritmo e dovrebbero concludersi entro questo autunno. Si tratta di un’operazione da un milione di euro affidata al Servizio forestale regionale di Belluno. Essa ha previsto interventi di natura ambientale e di valorizzazione e protezione della fauna ittica. Un sopralluogo ai lavori da parte dell’assessore regionale Oscar De Bona è stato fatto anche di recente. De Bona, che ha visitato più volte il cantiere e anche stavolta era accompagnato dal responsabile del Sevizio forestale bellunese, Pierantonio Zanchetta,  ha potuto avere la visione pressoché completa dei lavori eseguiti dalle maestranze del Servizio di Belluno negli ultimi tre anni nel bacino del Brente in comune di Trichiana. Si tratta di opere di grande portata realizzate sia lungo l’asta principale e sia in alcuni sottobacini del corso d’acqua. Nella parte bassa del torrente Brente sono stati eseguiti interventi di manutenzione a tre grosse briglie realizzate in pietrame e malta tra gli anni 60 e 70. Contemporaneamente si è provveduto al riordino idraulico dell’alveo lungo la parte finale della Valle del Moro nei pressi della strada che conduce al passo San Boldo. In Val di Cop, dove in passato vi furono sistemazioni idrauliche, è stato necessario realizzare alcune manutenzioni alle briglie esistenti, a muri d’argine e ad una platea nei pressi della vecchia strada che collegava Sant’Antonio di Tortal al passo San Boldo.  Nella porzione a monte del torrente Brente, a completamento dei grossi interventi di sistemazione idraulica realizzati alcuni anni fa, è stato quindi costruito un guado con una rampa per favorire la risalita dei pesci. Nella medesima area è stata sistemata una frana in sinistra orografica. Nella frana di Pranolz sono stati completati gli interventi realizzati di recente con la costruzione, tra l’altro, di trincee drenanti, di canalette per le acque e di opere di consolidamento del corpo di frana con interventi di ingegneria naturalistica. In Val dei Cop, dove il cantiere è  iniziato da poco, verranno costruite  4 briglie in cemento armato.

Share
- Advertisment -

Popolari

Rotatorie di Levego e Sagrogna. Comitato: “La misura è colma”

Belluno, 4 marzo 2021 - "Siamo stufi di aspettare, dopo due anni in cui abbiamo solamente sentito delle promesse e nulla dal punto di...

8 marzo, Giornata internazionale della Donna. La Cisl ricorda due grandi donne: Tina Anselmi e Tina Merlin

Venerdì 12 marzo alle 18 va in scena sul sito e sui canali social della Cisl Belluno Treviso lo spettacolo online “Alla radice del...

Premio Giorgio Lago, nuovi talenti del giornalismo 2021

Gli studenti delle ultime classi dei licei del Veneto sono invitati a realizzare un articolo indagando il ruolo della cultura nella società di oggi,...

Sabato il gazebo in Piazza dei Martiri per la legge antifascista “Stazzema”

Sarà presente in Piazza dei Martiri dalle 9.00 alle 13.00 di sabato 6 e di sabato 13 marzo nello spazio tra i due bar...
Share