13.9 C
Belluno
sabato, Novembre 28, 2020
Home Cronaca/Politica Ponte nelle Alpi, secondo Comune Riciclone d’Italia

Ponte nelle Alpi, secondo Comune Riciclone d’Italia

Straordinario risultato del Comune di Ponte nelle Alpi che a nemmeno due anni dall’avvio del servizio di Raccolta Differenziata Porta a porta sale sul podio dei migliori d’Italia. Ponte nelle Alpi si piazza infatti al secondo posto nella Top Ten nazionale dei Comuni Ricicloni 2009, il più ambito premio della categoria promosso da Legambiente e patrocinato dal ministero dell’Ambiente,  preceduto  solo da  Cessalto, Comune di 3700 abitanti della provincia di Treviso. La giuria, composta dai rappresentanti dei Consorzi di recupero degli imballaggi, da Feder Ambiente, dall’Anci ed altri ha scelto tra 1280 comuni italiani  non solo in base alla percentuale di raccolta differenziata raggiunta ma anche attribuendo un indice di buona gestione che valuta l’effettivo recupero dei materiali raccolti, l’efficacia e la qualità del servizio. Da quest’anno è stato calcolato per ogni Comune anche il dato relativo alle emissioni di C02 pro capite risparmiate grazie alla raccolta differenziata e al relativo recupero di materiali; ogni cittadino di Ponte nelle Alpi, grazie alla raccolta differenziata, ha evitato nel 2008 emissioni in atmosfera per 92 Kg di C02. Il premio è stato ritirato a Roma dal Sindaco Roger de Menech e dall’Assessore all’Ambiente Ezio Orzes al termine di un importante convegno con i massimi esperti del settore che hanno evidenziato come i migliori risultati  in termini di percentuale di raccolta e purezza dei materiali si raggiungono solo con i sistemi di raccolta porta a porta. Sindaco e Assessore Comunale, in una dichiarazione congiunta, si complimentano per  il risultato straordinario che premia il lavoro, l’impegno, l’entusiasmo; tutto ciò grazie all’ottima  gestione del servizio da parte della Ponte Servizi srl. e, soprattutto, grazie al grande senso civico dei pontalpini, guardato con ammirazione dagli altri comuni italiani.
(Nell’immagine il sindaco De Menech, l’assessore all’ambiente Orzes e il presidente nazionale di Legambiente Vittorio Cogliati Dezza).

Share
- Advertisment -

Popolari

Arrestato uno straniero di Sedico. Doveva scontare la pena di 2 anni e 10 mesi per rapina e lesioni

Nella serata di ieri, venerdì 27 novembre, i carabinieri di Pieve di Cadore con il Nucleo investigativo di Belluno, hanno arrestato Burlac Michail 19enne...

Sorpreso un locale a Pedavena con clienti in festa dopo le ore 22

I carabinieri della Stazione di Feltre, coordinati dal capitano Iannelli, hanno sanzionato il pub El Travo di Pedavena per violazione alle norme anticovid. I...

L’inutile proroga * di Michela Marrone

I commercialisti bellunesi si sono uniti in questi giorni alle richieste del Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili al fine di...

Dissesto idrogeologico. Importanti lavori conclusi in collaborazione tra il Comune di Borgo Valbelluna e l’Unione montana Val Belluna

Anche quest'anno, nonostante l'emergenza COVID-19, nel comune di Borgo Valbelluna i cantieri relativi alla difesa del suolo dai problemi legati al dissesto idrogeologico non...
Share