13.9 C
Belluno
lunedì, Settembre 28, 2020
Home Meteo, natura, ambiente, animali Il Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi elimina il biglietto d’ingresso alla valle del...

Il Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi elimina il biglietto d’ingresso alla valle del Mis

Lo ha deciso il Consiglio direttivo del Parco, che ha anche approvato il piano per la difesa dagli incendi boschivi. Si è svolto oggi, 6 luglio, a Feltre, presso la sede del Parco, il Consiglio Direttivo dell’Ente. Il lungo ordine del giorno prevedeva, oltre alla consueta approvazione del verbale della seduta precedente, anche l’analisi di due variazioni di bilancio, che si sono rese necessarie per accertare delle maggiori entrate.
Di particolare rilievo è stata l’approvazione del Piano contro gli incendi boschivi del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi. Redatto dai Servizi Forestali Regionali, è lo strumento che serve per pianificare e realizzare in modo efficiente la difesa contro gli incendi del patrimonio forestale del Parco.
Il Consiglio ha anche dato il via alle procedure per bandire i concorsi pubblici per l’assunzione di tre nuovi dipendenti in forza all’Ente Parco. Le nuove figure andranno a potenziare l’ufficio amministrativo, quello tecnico e il settore che si occupa della comunicazione ed educazione ambientale.
Nella stessa seduta il Consiglio ha anche ratificato il decreto con il quale il Presidente del Parco aveva, nel maggio scorso, revocato l’istituzione di un biglietto d’ingresso per accedere all’area dei cadini del Brenton e del giardino botanico Campanula morettiana, in Val del Mis. L’accesso a quelle due aree ritorna ad essere quindi completamente gratuito, dopo un anno di sperimentazione, nel corso del quale è stata testata l’istituzione di un biglietto d’ingresso. Nel corso della seduta il Consiglio ha anche approvato la convenzione tra il Parco e il Gruppo AIB – Squadra Antincendio Boschivo e Protezione Civile di Sospirolo, per realizzare attività di gestione dei flussi turistici e di manutenzione del territorio. I volontari di Sospirolo saranno quindi impiegati in attività di controllo dei flussi turistici in Valle del Mis e continueranno, come già facevano negli anni scorsi, ad effettuare interventi di manutenzione della rete sentieristica del Parco.

Share
- Advertisment -



Popolari

I colori sono emozione. Sabato alla Galleria Rizet di Ponte nelle Alpi apre la collettiva delle allieve di Walter Bernardi

Sabato 3 ottobre alle ore 17 il maestro Walter Bernardi presenterà alla Galleria Rizet di Arsié di Ponte nelle Alpi, la collettiva tutta al...

Convegno Cai Val di Zoldo. Un turismo montano all’insegna della sostenibilità

"Meno è meglio", "Muoversi solo con le proprie forze", "Vivacità senza fragore", "Sì agli stimoli ma senza frenesia", "Divertimento di qualità". Sono questi gli...

Auronzo festeggia i campioni regionali di canoa

Il lago di Santa Caterina non ha deluso l'attesa dei 230 atleti provenienti da 13 club della Regione del Veneto, 2 club sloveni e...

Trail del Nevegal. Record del nazionale Daniel Antonioli

Il Trail del Nevegal 2020 è sicuramente un'edizione che verrà ricordata negli anni. Non solo per l'assenza della nebbia che ha lasciato il posto...
Share