13.9 C
Belluno
martedì, Marzo 9, 2021
Home Arte, Cultura, Spettacoli Arte tridimensionale per i non vedenti al Museo diocesano di Feltre

Arte tridimensionale per i non vedenti al Museo diocesano di Feltre

Si inaugura domani alle 10.30 presso il Museo diocesano di arte sacra a Feltre la mostra “L’arte tridimensionale per i non vedenti. Opere pittoriche da toccare”. Una serie di quadri in bassorilievo, riproduzione di opere d’arte famose, saranno esposte nelle sale del Vescovado vecchio di via Paradiso alla presenza del Vescovo di Belluno-Feltre, monsignor Giuseppe Andrich e del fondatore del Centro internazionale del libro parlato “Adriano Sernagiotto” di Feltre, Gualtiero Munerol. La serie delle opere comprende il ritratto del beato Bernardino Tomitano opera di Lorenzo Luzzo (inizio XVI secolo) e custodito nella chiesa di Santa Maria degli Angeli in Feltre, la pala d’altare che raffigura la Madonna con Bambino, San Gregorio e San Valentino della chiesa arcipretale di San Gregorio nelle Alpi, opera di Alessandro Bonvicino detto il Moretto da Brescia, il San Francesco riceve le stimmate di Palma il Giovane custodito nella chiesa arcidiaconale di Agordo, la Madonna con Bambino di Francesco e Tiziano Vecellio della chiesa di Santa Maria Annunziata a Sedico e il San Michele Arcangelo di Paris Bordon, a San Simon di Vallada. La realizzazione tridimensionale è esposta sia al Museo diocesano che nelle chiese dove le opere originali sono custodite. La mostra “L’arte tridimensionale per i non vedenti” è organizzata dalla diocesi di Belluno-Feltre, dal Centro internazionale del libro parlato di Feltre e dal Centro servizi per il volontariato della provincia di Belluno. Al Museo diocesano restano attive le esposizioni relative alla mostra diffusa di Andrea Brustolon e restano invariati gli orari di apertura: venerdì, sabato e domenica dalle 9.30 alle 13 e dalle 15 alle 19.30.

Share
- Advertisment -

Popolari

Comuni e Recovery Plan. Massaro: «Cambiare le regole o non riusciremo a spendere nulla»

Incontro questa mattina tra i vertici dell'Associazione Nazionale Comuni Italiani e il Ministro alla Pubblica Amministrazione, Renato Brunetta; al centro del confronto, il Recovery...

Festa della Donna e Sex Work: 120.000 donne non sono tutelate in Italia. Pia Covre: “Nessuna donna è colpevole o vittima perché sex worker”

8 marzo 2021 – In Italia si contano almeno 120.000 sex worker e circa 20 milioni di clienti annui. Solo nella dimensione online Escort...

Lupo. Bortoluzzi: «Presenza sempre più vicina alle case, serve un piano di gestione diverso»

«Per la tutela della piccola agricoltura di montagna, degli hobbisti dell’allevamento e anche in ottica di mantenimento del territorio serve un piano di gestione...

Una maxi coperta ai piedi delle Tre Cime di Lavaredo per dire no alla violenza sulle donne

L’associazione UP – I Sogni fuori dal cassetto porta sulle Dolomiti “Viva Vittoria”: progetto d’arte relazionale, già sperimentato in numerose piazze italiane, coinvolgerà numerose...
Share