13.9 C
Belluno
domenica, Novembre 29, 2020
Home Arte, Cultura, Spettacoli Bilancio dei servizi della Biblioteca a un anno dall’inaugurazione di Sebina Open...

Bilancio dei servizi della Biblioteca a un anno dall’inaugurazione di Sebina Open Library

Lo scorso anno il 5 giugno la Biblioteca civica di Belluno inaugurò il nuovo polo bibliotecario regionale veneto del Servizio Bibliotecario Nazionale che, attraverso l’utilizzo dell’innovativo software Sebina Open Library, ha trasformato il ruolo delle biblioteche venete. Il catalogo in linea (OPAC) aperto alla consultazione sulla rete internet, liberamente accessibile sul sito http://biblioteca.comune.belluno.it/ , mette a disposizione i documenti posseduti, con i relativi servizi (prestito, lettura, riproduzione, digitalizzazione, interprestito, scambio…) per ogni necessità di ricerca, studio e svago. La Biblioteca civica di Belluno è stata la biblioteca-pilota di questo progetto, la prima a partire sul territorio regionale, rendendo pubblico il catalogo in linea sul proprio sito e aprendo la disponibilità a tutti gli utenti dei nuovi servizi bibliografici. Oltre a ciò  la BCB ha attivato le funzioni di catalogazione e quelle dei servizi sul nuovo software in vista di un’applicazione più estesa possibile, tale da renderla successivamente applicabile ad ogni altra biblioteca pur dalle diverse modalità organizzative (a scaffale aperto, con gestione del deposito, prestito locale ed esterno, prenotazioni, prestito interbibliotecario, servizi agli utenti in linea) e tutti i servizi bibliografici possibili (iscrizione, lettura, prestito, riproduzioni, prenotazioni, prestito interbibliotecario, bollettino novità, consultazione altri cataloghi, il mio spazio, salvataggio bibliografie, consultazione della disponibilità dei documenti e situazione utenti).
Dopo un anno di lavoro questi sono i soddisfacenti risultati numerici ottenuti: 23.610 documenti richiesti in prestito, dei quali 9.424 della biblioteca dei ragazzi, 1.022 nuovi iscritti al servizio, dei quali 473 al di sotto dei 14 anni, per un totale di 20.508 iscritti alla biblioteca. Per l’istituzione culturale cittadina rappresenta il risultato della professionalità e del costante impegno del personale e dei collaboratori della biblioteca al raggiungimento dell’obiettivo prioritario volto a migliorare e modernizzare i servizi pubblici bibliotecari rivolti all’utenza, inserito in un contesto organizzativo regionale aperto però alla partecipazione cooperativa nel Servizio Bibliotecario Nazionale.

Share
- Advertisment -

Popolari

Ruzzola per 200 metri e perde la vita

Pieve di Cadore (BL), 29 - 11 - 20   Alle 15.40 circa l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è decollato in direzione di...

Screening ad Auronzo: adesione al 33%, positività inferiori all’1%. Probabile avvio verso la fase conclusiva della fiammata epidemica

Si è svolto questa mattina, in località Taiarezze, ad Auronzo, lo screening per la ricerca del Sars-Cov-2 tra le classi di età più colpite...

E’ morto Natale Trevissoi, fondatore della Holzer

È morto venerdì a Firenze, dove abitava con la figlia Natale Trevissoi, fondatore dello stabilimento Holzer di Belluno. Aveva compiuto 95 anni.  funerali si...

Sovracanoni elettrici. Le risorse ai territori di montagna che producono l’energia. De Menech: «Corrette le storture della Lega. La gestione resta alle Regioni»

Roma, 29 novembre 2020   «Con l'emendamento che abbiamo presentato alla legge di Bilancio in materia di grandi derivazioni idroelettriche correggiamo una norma pasticciata, varata...
Share