13.9 C
Belluno
domenica, Giugno 13, 2021
Home Cronaca/Politica Occupazione della scuola di Levego: condannati i giovani del Bl.itz

Occupazione della scuola di Levego: condannati i giovani del Bl.itz

Dio perdona, Prade no. Non è un vecchio film di cow-boy, ma l’esito del processo che ieri ha visto alla sbarra i ragazzi “disobbedienti” del Bl.itz e dove il sindaco di Belluno ha ribadito la denuncia di occupazione di edificio pubblico in relazione ai fatti di Levego, accaduti lo scorso anno, quando i giovani hanno occupato la scuola abbandonata che si trova lungo la sinistra Piave, chiedendo fosse destinata come nuovo spazio di aggregazione per i ragazzi e la gente del quartiere. Tutti gli imputati, dopo il rifiuto di Antonio Prade di ritirare la denuncia, hanno preferito avvalersi della possibilità di pagare il decreto di condanna, patteggiando e andando così incontro a una pena minore. Solo uno di loro, L.B. (difeso dall’avvocato Gino Sperandio), ha scelto di sottoporsi al processo, ed è stato condannato dal giudice Arturo Toppan a pagare 700 euro di multa (il pm aveva chiesto anche 40 giorni di carcere). Un epilogo scontato, dopo il rifiuto di Prade di ritirare la denuncia come gli avevano chiesto i giovani “disobbedienti”. E un’occasione persa per chi, da primo cittadino, invece di un popolare e opportuno “beau geste”, si compiace di fare di questa città tranquilla un far-west a tolleranza politica zero.

Share
- Advertisment -

Popolari

No paura day 4. Belluno, piazza Martiri domenica ore 19:00

Domenica 13 giugno alle ore 19:00 in piazza dei Martiri a Belluno, si terrà il quarto appuntamento bellunese con l'iniziativa "No paura day". La...

Wanbao-Acc: il sindacato si divide. FimCisl ritira la propria delegazione

“Da alcuni articoli oggi apparsi sui giornali risulta che lunedì a Mestre il segretario della Fiom Cgil Bona Stefano incontrerà il governatore Luca Zaia...

Rincaro materie prime, dagli eurodeputati i primi segnali di supporto. Basso (Confartigianato): «Il problema va risolto, altrimenti la ripresa non sarà possibile»

Stanno arrivando le prime azioni a supporto di Confartigianato Belluno per porre un freno al rincaro delle materie prime. Dagli uffici di Piazzale Resistenza,...

Lavori alla scuola “Valeriano” di Castion. Le classi ripartite tra Badilet, Borgo Piave e Castion

Si è concluso in questi giorni, dopo un incontro con i vertici dell'Istituto Comprensivo 3 e con gli esponenti del consiglio d'istituto, lo studio...
Share