Wednesday, 20 September 2017 - 21:55

Posts Tagged ‘ class action ’

Bim Gsp: aumentava il deficit ma non vennero mai applicati gli adeguamenti di tariffa previsti dalla legge. Pagnoscin: “Procederemo con l’azione penale volta a stabilire le responsabilità di sindaci e amministratori”

Set 19th, 2014 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina, Società, Istituzioni

Un’azione legale contro sindaci, amministratori e collegi dei revisori che hanno consentito a Bim Gsp spa gestore di servizi idrico integrato (acquedotto, fognatura e depurazione), gpl e teleriscaldamento, di accumulare al 31 dicembre del 2012 un passivo in bilancio di circa 85 milioni di euro. Le strategie di azione sono state anticipate questa sera (venerdì […]

Share


Sabato prossimo alla Nogherazza l’incontro con gli avvocati per la class action contro Bim Gsp

Mar 22nd, 2014 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

“Non voglio pagare, paghi chi ha fatto il buco”! L’iniziativa ideata dall’Enoteca Hostaria da Ciccio di Baldenich per opporsi al rincaro delle bollette dell’acqua (le più salate del Veneto) è giunta alla fase 2. Sabato prossimo, 29 marzo alle ore 10 presso il ristorante La Nogherazza di Castion (Belluno) si terrà l’incontro aperto alla cittadinanza, […]

Share


Class action: 700 firme già raccolte. L’iniziativa partita dall’Hostaria Da Ciccio di Baldenich si estende in tutta la provincia

Feb 22nd, 2014 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

“Non voglio pagare, paghi chi ha fatto il buco”! Lo slogan che corre in internet tra le pagine di Facebook, risuona ancora più forte, ora che sono arrivate le bollette dell’acqua. Le più care del Veneto! Direttamente dal produttore al consumatore! Parliamo, ovviamente, del caso Bim Gsp, delle passività accumulate, dell’ordine di 80 milioni, e […]

Share


Passività Bim Gsp. Colle: “Una class action contro il caro bollette”

Feb 13th, 2014 | By | Category: Cronaca/Politica, Riflettore

Bim Gsp, la società pubblica formata dai 67 comuni bellunesi è passata da un attivo di bilancio di 1,7 milioni di euro del 2004 ad un passivo di circa 80 milioni. Un profondo rosso che ha costretto in nuovo consiglio di amministrazione ad aumentare la tariffa dell’acqua potabile del 29,46% oltre ad un +16% per […]

Share