13.9 C
Belluno
sabato, Agosto 15, 2020
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti CortinAteatro. L'esordio è un omaggio a Beethoven nei 250 anni dalla nascita 

CortinAteatro. L’esordio è un omaggio a Beethoven nei 250 anni dalla nascita 

Orchestra OPV e Maestro Angius

La rassegna, promossa e sostenuta dal Comune di Cortina D’Ampezzo e ideata dall’associazione Musincantus, prende il via venerdì 31 luglio alle 20.45 all’Alexander Giradi Hall con “Ludwig van Beethoven”, concerto realizzato da OPV – Orchestra di Padova e del Veneto con la direzione del maestro Marco Angius

Con CortinAteatro per la Regina delle Dolomiti si alza il sipario su una stagione estiva concertistica e teatrale di grande spessore, che vede la collaborazione dei maggiori operatori culturali veneti: l’appuntamento d’esordio della rassegna promossa e sostenuta dal Comune di Cortina d’Ampezzo con il sostegno della Regione del Veneto, ideata e coordinata dall’associazione Musincantus in collaborazione con il Teatro Stabile del Veneto, Arteven, Associazione Gelsomina, Orchestra Regionale Filarmonia Veneta e Orchestra di Padova e del Veneto, sarà il concerto “Ludwig van Beethoven”, omaggio che OPV – Orchestra di Padova e del Veneto, diretta dal maestro Marco Angius, renderà ai 250 anni dalla nascita dello straordinario compositore tedesco, uno dei più grandi di tutti i tempi. L’appuntamento è per venerdì 31 luglio alle 20.45 al Centro polifunzionale Alexander Girardi Hall di Cortina D’Ampezzo e, per chi vorrà approfondire e apprezzare il repertorio proposto, alle 19.15 potrà partecipare alla conferenza introduttiva di guida all’ascolto del concerto a cura della musicologa Luisa Bassetto.

L’OPV – Orchestra di Padova e del Veneto, unica Istituzione Concertistico-Orchestrale (I.C.O.) che opera nel Veneto con una propria stagione e molteplici concerti e collabora in Italia con le maggiori società di concerti e festival, arriva finalmente a Cortina d’Ampezzo con il proprio direttore musicale Marco Angius per celebrare il 250esimo anniversario dalla nascita del grande genio di Bonn, Ludwig von Beethoven. Aprirà il concerto uno dei capolavori di scena, l’ouverture Coriolano Op.62, concepita come brano a se stante ispirato alla tragedia di Gothe, che si impone per la stringata e intensa carica drammatica, sin dal Do iniziale in fortissimo, sfociante nel vigoroso accordo di tutta l’orchestra.
Il programma proseguirà con uno dei capisaldi della produzione sinfonica, la celebre e luminosa Settima Sinfonia in La maggiore che Richard Wagner, colpito dall’elemento ritmico che, incessante, pervade l’intera partitura, descrisse così: “Questa sinfonia è l’apoteosi della danza. È la dama nella sua massima essenza, l’azione del corpo tradotta in suoni per così dire ideali”.

Beethoven nel 2020 viene celebrato in tutto il mondo, e in particolare in Europa, da Bonn, città tedesca in cui nacque il 16 dicembre del 1770, fino a Vienna, dove morì cinquantasette anni dopo, ma anche Londra, Parigi e tutte le capitali europee. Non fa eccezione Cortina D’Ampezzo, meta internazionale del turismo e dello sport d’eccellenza.
Abbonamenti (posto a sedere a scelta): da lunedì 27 a mercoledì 29 luglio alla Libreria Sovilla di Cortina D’Ampezzo, orario 10.00 – 12.30 e 16.30 – 19.30
Biglietti: Biglietto Intero euro 24,00, Biglietto Ridotto Under 20 euro 13,00
Per l’acquisto rivolgersi a Infopoint Cortina D’Ampezzo, Corso Italia 81 – orari: 9.00 – 13.00, 15.00 – 19.00, oppure www.vivaticket.it

 

OPV – Orchestra di Padova e del Veneto

Fondata nell’ottobre 1966, l’Orchestra di Padova e del Veneto si è affermata come una delle principali orchestre italiane. Realizza circa 120 tra concerti e recite d’opera ogni anno, con una propria stagione a Padova, concerti in regione, per le più importanti società di concerti e festival in Italia e all’estero.
La direzione artistica e musicale dell’Orchestra è stata affidata a Claudio Scimone (dalla fondazione al 1983), Peter Maag (direttore principale, 1983-2001), Bruno Giuranna, Guido Turchi, Mario Brunello (direttore musicale, 2002-2003), Filippo Juvarra. Nel settembre 2015 Marco Angius ha assunto l’incarico di direttore musicale e artistico.
L’OPV annovera collaborazioni con i nomi più illustri del concertismo internazionale, tra i quali si ricordano M. Argerich, V. Ashkenazy, I. Bostridge, R. Chailly, R. Goebel, P. Herreweghe, S. Isserlis, L. Kavakos, T. Koopman, R. Lupu, M. Maisky, Sir N. Marriner, V. Mullova, O. Mustonen, A.S. Mutter, M. Perahia, I. Perlman, S. Richter, M. Rostropovich, K. Zimerman.
A partire dal 2015, su ideazione di Marco Angius, l’OPV ha ospitato Salvatore Sciarrino come compositore in residenza realizzando il primo ciclo di Lezioni di suono, esperienza che si è poi rinnovata nelle Stagioni successive con Ivan Fedele, Giorgio Battistelli, Nicola Sani e Michele dall’Ongaro.
L’Orchestra è inoltre protagonista di una nutrita serie di trasmissioni televisive per Rai5 oltre che di una vastissima attività discografica che conta più di 60 incisioni per le più importanti etichette.
È sostenuta da Ministero per i Beni e le Attività culturali e per il Turismo, Regione del Veneto e Comune di Padova.

 

Share
- Advertisment -



Popolari

Ferragosto e dintorni: domenica 16 agosto concerto dei “Non voglio che Clara” al Fulcis di Belluno

Saranno i "Non voglio che Clara" i protagonisti della serata di domenica 16 agosto, per la rassegna "Ferragosto e dintorni". Alle 20.45, nella core di...

interventi di soccorso in montagna

Val di Zoldo (BL), 14 - 08 - 20 Attorno alle 19.30 l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore e volato sul sentiero Tivan,...

L’avvocato Malvestio replica alle dichiarazioni di Enrico Cappelletti candidato alla presidenza della Regione del Veneto per il Movimento 5 Stelle

"Non ho mai gestito soldi di politici! Si sappia invece che tra i miei clienti - neanche per il più infimo importo - non...

Escursionista precipita e perde la vita sul Dolada

Ponte nelle Alpi (BL), 14 - 08 - 20  Alle 12.40 circa la Centrale del 118 è stata chiamata da una donna lussemburghese, il...
Share