13.9 C
Belluno
sabato, Agosto 8, 2020
Home Lavoro, Economia, Turismo Trasporto pubblico locale: nuovo orario estivo in vigore da lunedì 6 luglio,...

Trasporto pubblico locale: nuovo orario estivo in vigore da lunedì 6 luglio, anche con corse turistiche. Scopel: «Un ulteriore passo avanti. Stiamo cercando di tornare alla normalità»

Entrerà in vigore da lunedì prossimo (6 luglio) l’orario estivo del trasporto pubblico locale. La Provincia ha dato il via libera oggi alla proposta di Dolomitibus. In concomitanza, verrà allargato il raggio d’azione dei mezzi, per coprire aree che finora erano rimaste scoperte a causa delle misure anti-Covid, e per potenziare linee che negli ultimi mesi erano state ridotte. Saranno garantite anche alcune tratte di collegamento con località di montagna e di villeggiatura, a beneficio sia dei flussi turistici sia dei residenti.

Dario Scopel

«Con questo ulteriore step, saliamo al 60% del servizio svolto dalla Dolomitibus – spiega il consigliere provinciale con delega ai trasporti, Dario Scopel -. È un passo verso il ritorno alla normalità che ci garantisce di fornire un servizio a zone che nelle ultime settimane avevano subito più di qualche disagio. È confermata la riattivazione di alcune corse per i lavoratori delle fabbriche. In più, riusciamo ad attivare anche diverse linee che hanno una visione turistica, come quelle che portano a Misurina, alle Tre Cime e in Marmolada. Siamo consapevoli che serviranno ancora impegno e pazienza prima di tornare alla normalità. Ma già così assestiamo un passo in avanti importante. Vaglieremo settimanalmente la situazione per poter intervenire, in modo da migliorare gli orari dove necessario, e soprattutto aggiungere corse, dove possibile».

La Provincia sta lavorando per risolvere anche la questione legata al trasporto scolastico. E proprio stamattina il presidente Padrin ha avuto un incontro, in videoconferenza, con gli altri presidenti delle Province venete, per discutere della ripresa delle attività didattiche a settembre, con le misure da adottare annesse; un incontro esplorativo, a cui seguiranno tavoli tecnici per le azioni da intraprendere. «Quello sarà l’altro tema da seguire attentamente – conclude il consigliere Scopel -. La Provincia nel frattempo è attenta a cercare di garantire il più possibile il servizio di trasporto pubblico. La paralisi creata dal Covid non è semplice da superare, e per questo serve un po’ di pazienza. Ricordo agli utenti – visto che nelle ultime settimane si è registrato un crollo dell’utilizzo di autobus e corriere – che i mezzi pubblici sono sicuri e non presentano alcun rischio per quanto riguarda il contagio».

Share
- Advertisment -



Popolari

Crac banche venete. Trasparenza della Regione: pubblicati nel Bollettino regionale gli atti esecutivi con le pagine bianche. I truffati impossibilitati a scegliere il loro...

La Regione del Veneto, sovente, è indicata dai reggenti pro-tempore come esempio di buona amministrazione, i media - specie quelli regionali - raccolgono il...

Fondo Comuni confinanti: presentata ai sindaci la nuova intesa

Il Comitato paritetico per la gestione dell'Intesa sui fondi di confine ha incontrato ieri a Belluno una trentina di sindaci dei Comuni di prima...

Sono 197 i verificati alla 46ma Alpe del Nevegal 2020

La 46ma Alpe del Nevegal è entrata nel vivo con il completamento, “sul campo”, delle verifiche dei 203 piloti iscritti alla gara inaugurale della...

Nevegal, ecco cosa dice amministrazione e maggioranza

L'amministrazione comunale e la maggioranza consiliare di Palazzo Rosso non ci stanno e rigettano le accuse sulla questione Nevegal, mancata apertura della seggiovia e...
Share