13.9 C
Belluno
mercoledì, Luglio 8, 2020
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Giardino di rose del Museo etnografico di Cesiomaggiore. Sabato e domenica le...

Giardino di rose del Museo etnografico di Cesiomaggiore. Sabato e domenica le audio-visite guidate

Per apprezzare l’immensa varietà di rose, la storia della loro complessa evoluzione e le tante storie che legano intrinsecamente i rosai alle sale del Museo, l’Associazione ISOIPSE – Impresa Sociale congiuntamente con il Museo Etnografico di Seravella organizzano delle audio-visite guidate al roseto nelle mattine di sabato 6 e domenica 7 giugno, alle ore 11:00.

In caso di numerose richieste verrà attivato anche il turno di visita guidata alle ore 9:30 del mattino.

L’utilizzo di cuffie wireless insonorizzate (sanificate dopo ogni utilizzo) permette ai visitatori di godersi l’incanto del giardino con tutti i cinque sensi, mantenendo tranquillamente la distanza di sicurezza, senza mai perdere il filo del discorso della guida. Un’esperienza divertente e innovativa, oltre che un’occasione per appassionarsi e avvicinarsi al meraviglioso mondo delle rose.

Sarà quest’anno l’unica occasione di visita guidata al roseto, per scoprire qualche cosa in più sul Giardino del Museo Etnografico di Seravella e sui suoi 400 rosai, tra cui molte varietà antiche non rifiorenti, che in questi giorni stanno esplodendo nella fioritura stagionale, copiosa e multicolore.

«Visto il periodo di emergenza e le tante incertezze di questa fase di ripartenza, ci siamo visti costretti a cancellare l’attesissima “Rassegna del Giardino delle rose”, che vede la collaborazione ormai consolidata dell’Ass. Isoipse e del Museo Etnografico con l’Azienda UNIFARCO e Dolomia». – dichiara Valentina De Marchi dell’Associazione ISOIPSE – “È stato un vero peccato perché quest’anno, grazie anche al contributo della Fondazione Cariverona per la cultura, avevamo messo in piedi un programma davvero ricco e sfizioso, interessante per tutti i palati, anche i più ricercati. Per non lasciare a bocca asciutta i tanti appassionati di rose ed estimatori del Giardino, abbiamo dunque deciso di lanciare queste due mattinate di visite guidate, approfittando della tecnologia che abbiamo a disposizione: le nuovissime cuffie wireless adatte a mantenere il distanziamento fisico tra le persone».

Si dice soddisfatta la direttrice del Museo Etnografico – Cristina Busatta – per l’ottimo flusso di visitatori che sta circolano in questi giorni al Museo, attratti in particolare dalla bellezza del Giardino in fiore: «Abbiamo deciso di tenere aperto anche il 2 giugno, data in cui normalmente il Museo è chiuso, per dare alle persone la possibilità di visitare il Museo e il Giardino in questo periodo ideale».

Per iscriversi alla visita guidata è obbligatorio prenotarsi telefonando al 351.9927115, tassativamente entro le ore 12 del giorno precedente alla visita.

Il gruppo conterà un massimo di n. 10 persone, mentre sotto n. 6 prenotazioni la visita verrà cancellata e gli eventuali iscritti saranno avvisati entro il primo pomeriggio del giorno precedente alla visita. Il costo della visita è 10 euro a persona, da pagare sul luogo. È obbligatorio l’uso della mascherina durante il percorso di visita, seppure si svolgerà tutto all’aperto.

Nel frattempo va avanti fino al 30 giugno il Contest fotografico e narrativo #Storiedirose, lanciato dall’Ass. ISOIPSE, in cui si chiede alle persone di condividere sul proprio profilo Facebook immagini e racconti delle proprie rose inserendo i due hashtag #storiedirose e #rosedelledolomiti oppure inviando i materiali ai contatti dell’Associazione (351.9927115, isoipse@seravella.it).

Il Contest nasce dall’idea che dietro ad un rosaio spesso ci sono storie di persone, che rimandano a stili di vita, mestieri, eventi e vicende storiche e che coinvolgono intere comunità: attraverso i rosai e la loro vita che dura spesso molto di più di quella degli uomini ricostruiamo storie ed emozioni che ci uniscono nello spazio e nel tempo.

Per informazioni telefonare al 351.9927115 o scrivere a isoipse@seravella.it

www.museoetnograficodolomiti.it FB: @amicimuseoseravella

Il Museo Etnografico della provincia di Belluno e del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi

Il Museo etnografico della provincia di Belluno e del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi ha lo scopo di raccogliere, conservare e valorizzare il patrimonio di oggetti, documenti, immagini, scritture che hanno accompagnato la vita quotidiana della popolazione rurale bellunese dalla fine del secolo XIX ai giorni nostri. Il Museo è un luogo di ricerca e di rielaborazione dei dati raccolti; pubblica una collana di studi monografici; si occupa dell’inventariazione e della catalogazione dei beni culturali materiali e immateriali demoetnoantropologici; organizza eventi e attività finalizzati a valorizzare le collezioni (conferenze, seminari, convegni, attività didattiche, spettacoli). È dotato di una biblioteca specializzata (oltre 7000 volumi) e di un archivio sonoro e fotografico (più di 20.000 fotografie). Collabora con gli altri musei presenti nel territorio provinciale e con la Regione del Veneto.

L’associazione ISOIPSE – Impresa Sociale

L’associazione bellunese ISOIPSE si propone di contribuire allo sviluppo e alla valorizzazione del territorio montano. Con numerosi progetti, anche molto diversi tra loro, promuove modelli di sviluppo sostenibile e partecipato, fa ricerca attorno a fenomeni sociali e ambientali contemporanei, incentiva l’incontro intergenerazionale e la creazione di reti sul territorio, sviluppa conoscenza e consapevolezza sulla montagna.

L’associazione ISOIPSE opera ormai da anni nel campo dei servizi educativi museali e si occupa di formazione, con l’obiettivo di creare continuità tra il patrimonio dei musei, la comunità, le aziende e gli enti locali che compongono il tessuto economico e sociale del territorio.

Share
- Advertisment -



Popolari

Bitfinex: svelato il mistero dietro il lancio di LEO

La rimonta di Bitfinex presso il pubblico cinese negli ultimi anni ha sorpreso non pochi degli investitori interessati alle criptovalute. L’exchange, infatti, non se...

Interventi in montagna. In Nevegal muore 77enne sul sentiero

Belluno, 07 - 07 - 20   Attorno alle 14.30 la Centrale del 118 è stata allertata da una persona imbattutasi in un uomo a...

Acc Wanbao. Incontro in Regione con istituti di credito. Donazzan: “La Regione lavora per fare sistema sul piano industriale di rilancio

Venezia, 7 luglio 2020  Oggi, alla presenza dell’assessore regionale Elena Donazzan, assistita dall’Unità di crisi aziendali e da Veneto Sviluppo, si è svolto l’incontro tra...

Belluno e Senigallia. Accordo di collaborazione per la reciproca promozione turistica

Matrimonio tra le Dolomiti e l'Adriatico. Nasce sotto il segno della reciproca promozione turistica la collaborazione tra il Comune di Belluno e quello di...
Share