13.9 C
Belluno
mercoledì, Luglio 8, 2020
Home Lavoro, Economia, Turismo Dal 1° agosto, in tutta Italia, via ai saldi estivi. Zampieri: "Belluno...

Dal 1° agosto, in tutta Italia, via ai saldi estivi. Zampieri: “Belluno si è sempre espressa per la totale liberalizzazione dei saldi per fronteggiare la concorrenza del web”

I saldi estivi quest’anno inizieranno il 1° agosto. “Prima dell’emergenza Coronavirus – afferma il presidente di Federazione Moda Italia di Confcommercio Belluno, Vittorio Zampieri – la normativa stabiliva che i saldi iniziassero sabato 4 luglio 2020. Ovviamente ogni Regione era libera di anticipare o posticipare tale data, e ciò creava non pochi disagi a tutta la nostra clientela e al flusso di inizio saldi da Regione a Regione”.

“Con la pandemia ancora in atto, per la prima volta in tutta Italia le Regioni inizieranno alla stessa data, grazie alle proposte della Federazione Moda Italia e delle Delegazioni regionali Ascom. E anche della Conferenza Stato Regioni, presieduta dal governatore dell’Emilia Stefano Bonaccini che, riassumendo i pareri dei vari assessori regionali alle Attività produttive, per sopperire ai danni derivanti dall’emergenza epidemiologica, ha predisposto questa omogenea misura su tutto il territorio nazionale”.

“In merito alla scelta della data del 1° agosto – continua Zampieri – la Federazione Nazionale Moda della Confcommercio, presieduta da Renato Borghi, aveva promosso un’indagine nazionale su oltre 4 mila imprese il cui esito ha visto il 52% delle aziende preferire la posticipazione a inizio agosto. Per quanto riguarda le vendite promozionali, la Conferenza Stato Regioni ne aveva proposto la liberalizzazione e la Regione Veneto ha recepito tale proposta liberalizzando “Promozionali” fino al 1° agosto”.

“Ovviamente anche la nostra Associazione Provinciale Moda si adegua a tali date anche se, a onore del vero, Belluno si è sempre espressa a livello sia regionale che nazionale, per la totale liberalizzazione dei saldi e delle promozioni, anche per far fronte alla concorrenza sleale (vedi l’aspetto fiscale) degli acquisti via web che necessitano una seria regolamentazione, come più volte la nostra Confederazione ha richiesto al Governo”.

“Il Gruppo Provinciale Moda e Confcommercio Belluno, con tutte le sue categorie rappresentate – conclude Zampieri – si augura che, dopo questa severa prova di coesistenza, tutta la cittadinanza sostenga il commercio di vicinato, contro la desertificazione e la morte civile di splendidi borghi, città, vallate e dell’intero mondo produttivo del territorio provinciale”.

Share
- Advertisment -



Popolari

Bitfinex: svelato il mistero dietro il lancio di LEO

La rimonta di Bitfinex presso il pubblico cinese negli ultimi anni ha sorpreso non pochi degli investitori interessati alle criptovalute. L’exchange, infatti, non se...

Interventi in montagna. In Nevegal muore 77enne sul sentiero

Belluno, 07 - 07 - 20   Attorno alle 14.30 la Centrale del 118 è stata allertata da una persona imbattutasi in un uomo a...

Acc Wanbao. Incontro in Regione con istituti di credito. Donazzan: “La Regione lavora per fare sistema sul piano industriale di rilancio

Venezia, 7 luglio 2020  Oggi, alla presenza dell’assessore regionale Elena Donazzan, assistita dall’Unità di crisi aziendali e da Veneto Sviluppo, si è svolto l’incontro tra...

Belluno e Senigallia. Accordo di collaborazione per la reciproca promozione turistica

Matrimonio tra le Dolomiti e l'Adriatico. Nasce sotto il segno della reciproca promozione turistica la collaborazione tra il Comune di Belluno e quello di...
Share