13.9 C
Belluno
mercoledì, Luglio 8, 2020
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Il Lago di Santa Croce è pronto per la stagione 2020. Strutture...

Il Lago di Santa Croce è pronto per la stagione 2020. Strutture rinnovate e protocolli di sicurezza per accogliere turisti e visitatori 

L’Alpago non rinuncia al proprio lago e, anzi, rilancia un’offerta turistica e sportiva che potrebbe vedere nella stagione alle porte un’occasione per certi versi irripetibile.
Ne è convinta l’Amministrazione comunale di Alpago che, al termine di un lavoro durato oltre un mese, lancia un pacchetto di novità destinato a garantire tutti gli standard di comfort e di sicurezza adeguati anche alle normative sul contenimento del virus.

Il lungo ponte del 2 giugno, in concomitanza con con l’avvio della stagione balneare, coincide infatti anche con la messa a dimora di una nuova tabellazione e dei nuovi regolamenti d’utilizzo delle diverse aree attorno al lago. Sono state individuate, tra le altre, delle zone dedicate al gioco, delle aree-solarium per chi desidera prendere il sole in tranquillità e – sulla spiaggia di Farra – una zona riservata alle persone che decidono di trascorre le proprie ore di relax in compagnia dei propri cani (area dog beach).

“Vogliamo che tutti coloro che arrivano al lago di S. Croce possano trovarsi a proprio agio e muoversi in libertà, senza arrecare disturbo agli altri o essere limitati nelle proprie scelte”, sottolinea l’assessore al turismo del Comune di Alpago Federico Costa. “Per questo, aggiunge Costa”, abbiamo individuato zone specifiche per le varie attività che si possono praticare sulle rive del lago”.

Sul fonte delle misure anti-Covid sono stati installate delle nuove tabelle che richiamano tutte le pratiche e i comportamenti da mettere in atto; sono stati inoltre installati in vari punti dei dispenser con soluzioni igienizzanti, ricorrendo a degli oggetti di arredo urbano accattivanti e ben inseriti nell’ambiente del lago.
Ma non è tutto. Fa il suo esordio in questo week-end, infatti, anche il beach steward, una nuova figura professionale che – affiancando il servizio bagnini – collaborerà con gli ospiti dando loro informazioni e indicazioni sui comportamenti da tenere per garantire la propria sicurezza e quella degli altri.

“Abbiamo fatto uno sforzo importante, anche sul piano economico, per farci trovare pronti pure in questa situazione di emergenza, certi come siamo, riprende l’assessore Costa, che questa estate 2020 potrebbe portare nelle aree aperte e sicure del lago di S. Croce davvero moltissime persone, come abbiamo peraltro già visto nel corso dell’ultimo fine settimana. Il lago di S. Croce resta e anzi rappresenta sempre più il biglietto da visita turistico principale del nostro straordinario territorio. Noi abbiamo fatto tutto il possibile per farci trovare pronti nel migliore dei modi: siamo molto fiduciosi nei mesi che ci attendono”, conclude l’assessore al turismo del Comune di Alpago.

Share
- Advertisment -



Popolari

Bitfinex: svelato il mistero dietro il lancio di LEO

La rimonta di Bitfinex presso il pubblico cinese negli ultimi anni ha sorpreso non pochi degli investitori interessati alle criptovalute. L’exchange, infatti, non se...

Interventi in montagna. In Nevegal muore 77enne sul sentiero

Belluno, 07 - 07 - 20   Attorno alle 14.30 la Centrale del 118 è stata allertata da una persona imbattutasi in un uomo a...

Acc Wanbao. Incontro in Regione con istituti di credito. Donazzan: “La Regione lavora per fare sistema sul piano industriale di rilancio

Venezia, 7 luglio 2020  Oggi, alla presenza dell’assessore regionale Elena Donazzan, assistita dall’Unità di crisi aziendali e da Veneto Sviluppo, si è svolto l’incontro tra...

Belluno e Senigallia. Accordo di collaborazione per la reciproca promozione turistica

Matrimonio tra le Dolomiti e l'Adriatico. Nasce sotto il segno della reciproca promozione turistica la collaborazione tra il Comune di Belluno e quello di...
Share