13.9 C
Belluno
mercoledì, Luglio 8, 2020
Home Lavoro, Economia, Turismo Escursioni, nordic walking, mountain bike, sport al Lago di Santa Croce. La...

Escursioni, nordic walking, mountain bike, sport al Lago di Santa Croce. La stagione turistica dell’Alpago quest’anno punta alla formazione e alla tutela della salute

Lago di Santa Croce – Alpago

«In un’estate che sarà fortemente condizionata dalla limitazione agli spostamenti, abbiamo la grande possibilità di “piazzare” il turismo in Alpago. A patto di creare dei pacchetti orientati su diversi target possibili e soprattutto di correggere alcuni errori di impostazione che stiamo scontando da anni».

È quanto afferma il consigliere comunale del gruppo “Io scelgo Alpago 3.0”, Massimo Bortoluzzi.

Massimo Bortoluzzi, consigliere comunale Alpago

Il gruppo consiliare ha prodotto un vasto studio delle dinamiche turistiche nella conca alpagota. E ha analizzato i dati dei flussi di presenze e arrivi degli ultimi 15 anni. Ne risulta che le presenze (soprattutto per quanto riguarda il lago, vero motore turistico del territorio comunale) straniere e italiane si equivalgono numericamente. Ma il dato più significativo è la fluttuazione costante dal 2005 a oggi e la riduzione drastica nella durata media della vacanza.

«Anche con variazioni importanti – sottolinea il capogruppo Giuseppe Savi-. E non è frutto soltanto del calo dell’offerta alberghiera, che già non era ricchissima e che nel giro di quindici anni ha perso quasi una cinquantina di posti letto. Le criticità che si sommano a questo sono altre: la scarsa formazione degli operatori del turismo, e la mancanza di una comunicazione e promozione coordinate. Aspetti su cui conviene lavorare fin da subito, anche perché l’estate alle porte potrebbe rappresentare una svolta, soprattutto per il turismo di prossimità».

Il gruppo consiliare “Io scelgo Alpago 3.0” lancia una proposta concreta per la stagione 2020. Con pochi obiettivi, ma chiari. «La tutela della salute sarà fondamentale quest’estate, ma gli spazi di cui dispone il territorio sono funzionali a rispettare il distanziamento sociale – continua Savi -. Quindi dobbiamo promuovere comportamenti sicuri, formare gli operatori e comunicare i punti di forza del nostro ambiente. Abbiamo la fortuna di avere un lago straordinario per la qualità delle acque, perfetto per imparare e praticare gli sport velici: dobbiamo valorizzarlo e spingere sulla promozione».

«L’offerta turistica del nostro territorio è molto vasta, anche se finora non è stata adeguatamente pubblicizzata – aggiunge Massimo Bortoluzzi -. C’è il segmento delle escursioni e del nordic walking, attività in crescita. C’è il segmento della Mountain bike e quello dello sport al lago. Ma c’è anche l’area gastronomica e quella legata alla cultura. Credo che sarebbe fondamentale riunire tutto ciò in un unico brand territoriale per comunicare all’esterno cosa può voler dire vacanza in Alpago»

 

 

Share
- Advertisment -



Popolari

Bitfinex: svelato il mistero dietro il lancio di LEO

La rimonta di Bitfinex presso il pubblico cinese negli ultimi anni ha sorpreso non pochi degli investitori interessati alle criptovalute. L’exchange, infatti, non se...

Interventi in montagna. In Nevegal muore 77enne sul sentiero

Belluno, 07 - 07 - 20   Attorno alle 14.30 la Centrale del 118 è stata allertata da una persona imbattutasi in un uomo a...

Acc Wanbao. Incontro in Regione con istituti di credito. Donazzan: “La Regione lavora per fare sistema sul piano industriale di rilancio

Venezia, 7 luglio 2020  Oggi, alla presenza dell’assessore regionale Elena Donazzan, assistita dall’Unità di crisi aziendali e da Veneto Sviluppo, si è svolto l’incontro tra...

Belluno e Senigallia. Accordo di collaborazione per la reciproca promozione turistica

Matrimonio tra le Dolomiti e l'Adriatico. Nasce sotto il segno della reciproca promozione turistica la collaborazione tra il Comune di Belluno e quello di...
Share