13.9 C
Belluno
venerdì, Luglio 3, 2020
Home Prima Pagina Belluno, lavori nel parcheggio Ex Moi alla struttura sopraelevata. Soluzioni per gli...

Belluno, lavori nel parcheggio Ex Moi alla struttura sopraelevata. Soluzioni per gli abbonati

Parcheggio ex zona Moi via Feltre – Belluno

Prenderà il via lunedì 1 giugno la seconda tranche di lavori al parcheggio Ex Moi di via Feltre a Belluno, che interesserà la struttura sopraelevata: il cantiere, che durerà un paio di mesi, prevede la verifica generale della struttura in acciaio; il bloccaggio delle lastre; il ripristino del copri-ferro dell’intradosso delle lastre, dell’impermeabilizzazione della superficie in resina delle lastre e dell’isolamento delle tubazione dell’impianto antincendio; la rimozione delle lastre perimetrali in calcestruzzo; la sostituzione con elementi in rete metallica.

Biagio Giannone, assessore

«Il costo totale dei lavori, 150mila euro, può sembrare davvero ingente; tuttavia riteniamo che si tratti di un intervento davvero strategico, che renderà nuovamente fruibile l’intero parcheggio in una zona densamente abitata e ricca di attività economiche, uffici e servizi», spiega l’assessore ai lavori pubblici, Biagio Giannone.

Come già avvenuto in occasione del precedente intervento, la Giunta comunale ha ricercato delle soluzioni alternative per la sosta, sia per minimizzare i disagi per gli abbonati – circa 80 – che hanno già rinnovato il titolo per il mese di giugno, sia per garantire alle attività economiche della zona di poter svolgere il proprio lavoro senza contraccolpi.

Jacopo Massaro, sindaco di Belluno

«Acquisita la disponibilità della Provincia, avevamo chiesto a Dolomitibus la possibilità di utilizzare il piazzale soprastante al parcheggio Metropolis, solitamente utilizzato per le corriere per gli studenti ed oggi ovviamente deserto, affinché si potesse garantire a cittadini, lavoratori e attività economiche un importante aiuto per questi 60 giorni di lavori, – aggiunge il sindaco Jacopo Massaro – ma il riscontro è stato negativo. Abbiamo quindi dovuto provvedere ad approntare un piano alternativo grazie alla preziosa collaborazione di Bellunum e della Polizia Locale».

In sintesi, per gli abbonati sarà possibile parcheggiare, con l’obbligo di esposizione del tagliando, su tutti gli stalli a strisce blu della città ad eccezione di quelli di Piazza dei Martiri e di Piazza Duomo e, in deroga, anche sugli stalli a disco orario di Via Feltre perpendicolari alla strada, quindi quelli di fronte agli uffici di Bellunum e, dall’altro lato della strada, davanti alla farmacia e al distributore di benzina. Sarà inoltre possibile parcheggiare a Lambioi e al Metropolis (in quest’ultimo caso fino a massimo 30 posti), ma per queste opportunità occorrerà esercitare l’opzione andando all’ufficio abbonamenti di Bellunum.

«Siamo consapevoli della necessità di garantire alle attività economiche della zona un adeguato ricambio di clientela, tanto più in questo momento complicato. – conclude il sindaco – Per questo abbiamo cercato di mettere in campo tutte le opzioni possibili per consentire agli abbonati di parcheggiare altrove, lasciando posto ai clienti dei negozi».

Share
- Advertisment -



Popolari

Aumenta il rischio di contagio coronavirus. Lunedì una nuova ordinanza Zaia con regole più restrittive

Torna l’allarme contagio. Nelle vicine Slovenia, Serbia e Croazia il virus ha ripreso la sua corsa e i contagi sono aumentati. Non va meglio...

We(lf)are Dolomiti: è il nuovo logo del Fondo Welfare. Premiati oggi a Palazzo Piloni i vincitori del concorso di idee. Padrin: «La collaborazione è la...

È frutto di una collaborazione tra due scuole del capoluogo, il nuovo segno distintivo del Fondo Welfare e Identità Territoriale. «Come frutto di collaborazione...

Trasporto pubblico locale: nuovo orario estivo in vigore da lunedì 6 luglio, anche con corse turistiche. Scopel: «Un ulteriore passo avanti. Stiamo cercando di tornare...

Entrerà in vigore da lunedì prossimo (6 luglio) l'orario estivo del trasporto pubblico locale. La Provincia ha dato il via libera oggi alla proposta...

Lavori in Crepadona. La copertura del chiostro sarà pronta a settembre

Nonostante l'interruzione forzata di due mesi a causa dell'emergenza sanitaria covit, la nuova copertura prefabbricata del cortile interno della Crepadona non subirà ritardi e...
Share