13.9 C
Belluno
venerdì, Giugno 5, 2020
Home Lavoro, Economia, Turismo Aperture fase 2. Scarzanella: "Cautela e pazienza, un nuovo lockdown sarebbe deleterio"

Aperture fase 2. Scarzanella: “Cautela e pazienza, un nuovo lockdown sarebbe deleterio”

Claudia Scarzanella

«Cautela e ancora un po’ di pazienza: la riapertura della “fase 2” non diventi un passo indietro verso la recrudescenza del contagio. Perché un nuovo lockdown sarebbe esiziale per le imprese». È quanto afferma la presidente di Confartigianato Belluno, Claudia Scarzanella, alla vigilia del riavvio delle aziende e delle attività economiche.

Il messaggio dell’associazione artigiani bellunesi è di cautela. Innanzitutto per cittadini e clienti delle attività economiche, «che dovranno portare un po’ di pazienza, soprattutto nel primissimo periodo – sottolinea la presidente Scarzanella -. Alla riapertura, dovranno essere messi in atto alcuni protocolli e dispositivi particolari per consentire la ripresa del lavoro. Penso soprattutto ai negozi, ai parrucchieri, agli estetisti… Le misure anti-contagio da adottare non sono semplici. Servirà un po’ di tempo per metabolizzarle e sicuramente – almeno ce lo auguriamo, perché significherebbe una transizione rapida verso la cosiddetta “fase 3” – non entreranno nelle abitudini quotidiane per i fruitori di servizi e per le persone che frequenteranno le nostre imprese».

La cautela e la sicurezza sono il cardine anche delle attività economiche e degli imprenditori. «Mi rendo conto delle difficoltà, soprattutto per chi dovrà reinventare completamente gli spazi e gli orari di lavoro – continua la presidente Scarzanella -. Ma Confartigianato metterà a disposizione la sua consulenza per agevolare il più possibile le imprese associate in questo periodo che si preannuncia gravoso. Sono convinta però che poter riaprire darà a tutti la forza e lo spirito che da sempre contraddistingue l’attività dei nostri artigiani e delle nostre aziende per superare questo momento di grave difficoltà».
«Dobbiamo tenere alta l’attenzione e osservare tutti, nella vita privata come nella quotidianità lavorativa, quei comportamenti anti-contagio che saranno fondamentali a evitare il ritorno del virus – conclude la presidente di Confartigianato Belluno -. La “fase 2” deve traghettarci verso l’uscita definitiva dalla crisi e dall’emergenza: non possiamo permetterci un nuovo blocco che sarebbe deleterio per economia e società».

Share
- Advertisment -

Popolari

L’Arma dei carabinieri festeggia il 206mo anniversario dalla fondazione

Ricorre oggi il 206° annuale di fondazione dell’Arma dei Carabinieri, che quest’anno assume un significato ancora più profondo in quanto coincide con il centenario...

Tre posti di agente di polizia locale a Belluno. Domande entro il 6 luglio

Il Comune di Belluno ha indetto un concorso pubblico, per esami, per l'assunzione a tempo pieno e indeterminato di tre agenti di Polizia locale,...

Promozione turistica. Gestione IAT di piazza Duomo e Infopoint in Nevegal al Consorzio Dolomiti Prealpi

Sarà il Consorzio Dolomiti Prealpi a gestire le attività di informazione e promozione turistica attraverso l'ufficio di Piazza Duomo e l'Infopoint del Nevegal. Cinque le...

L’Ulss Dolomiti acquista 12 ecografi

L’Ulss Dolomiti ha deliberato l’acquisto di 12 ecografi per un valore totale di oltre 785.000 euro IVA compresa. L’Ulss Dolomiti ha aderito alla gara indetta...
Share