13.9 C
Belluno
mercoledì, Agosto 12, 2020
Home Cronaca/Politica Dichiarazioni del Ministro Provenzano. De Carlo: “Parole imbarazzanti. Tutelino chi lavora, e...

Dichiarazioni del Ministro Provenzano. De Carlo: “Parole imbarazzanti. Tutelino chi lavora, e non difendano gli evasori col reddito di cittadinanza”

Luca De Carlo, deputato e sindaco di Calalzo di Cadore

“Dovremo aiutare anche chi lavora in nero”: questa la frase del ministro per la coesione territoriale Giuseppe Provenzano, che ha scatenato l’ira del deputato e coordinatore Veneto di Fratelli d’Italia, Luca De Carlo.
“Sono parole imbarazzanti e sconcertanti”, denuncia De Carlo. “Da un lato, questo Governo massacra le imprese e i liberi professionisti, dando ancora più tempo all’Agenzia delle Entrate per le verifiche dei lavoratori regolari e inaugurando norme e decreti notturni che mettono in difficoltà l’economia nazionale; dall’altro, dopo aver varato il reddito di cittadinanza che, guarda caso, è concentrato soprattutto al Sud, adesso vuole anche aiutare gli evasori, gli abusivi e gli irregolari”.
“Piuttosto di aiutare questa gente, che magari si troverebbe a intascare sia il reddito di cittadinanza che il sussidio da lavoro nero” continua il deputato “pensino a incrementare quella miseria di 600 euro promessi ai lavoratori autonomi. Il presidente di Confindustria denuncia che in un mese verranno persi 100 miliardi di euro; si lavori per salvare le nostre imprese e i posti di lavoro degli italiani, e non per fare l’ennesimo regalo a chi vive a spese dello Stato”.
“D’altra parte, questo Governo fa del basso assistenzialismo la sua forza attrattiva al Sud”, continua De Carlo. “Se un ministro PD vuole rimborsare delle perdite gli evasori e gli abusivi, non va dimenticato che il primo a preoccuparsi dei “poveri” lavoratori a nero è stato il sindaco a cinque stelle di Roma. Noi non ci stiamo: noi stiamo con i lavoratori, con il popolo delle partite iva, con i liberi professionisti, con chi lavora tutti i giorni per dare un’occupazione alle nostre famiglie. Le mancette ai nullafacenti e agli imbroglioni le lasciamo agli altri”.

Share
- Advertisment -



Popolari

Quindicenne perde la vita sull’argine del Piave schiacciato tra i massi. Allarme per un ragazzino morso da una vipera

Belluno, 11 - 08 - 20 Attorno alle 16 la Centrale del 118 è stata allertata per un ragazzo 15enne rimasto incastrato tra due...

Anziano parte da Cremona per trovare l’amico di Belluno, ma a Ferrara si perde

Era partito qualche giorno fa dalla provincia di Cremona per ritrovarsi con un amico della provincia di Belluno. Domenica scorsa, non vedendolo arrivare è...

I proprietari del Nevegal in assemblea

Sabato 8 agosto 2020 si è tenuta presso la Sala comunale ex Hall del Complesso Le Torri del Nevegal la prima Assemblea dell’Associazione Proprietari...

Il progetto di Belluno Alpina: alle ex scuole di Ronce la sede per un nuovo consorzio forestale. Dal Farra: “Ora è fondamentale curare il...

“Il territorio ha bisogno di cura e manutenzioni: il bosco avanza, consumando i prati e marcendo in piedi, e i turisti chiedono pulizia. Smettiamo...
Share