13.9 C
Belluno
sabato, Giugno 6, 2020
Home Prima Pagina Pulizia delle strade. Provincia, Unione montane e Associazioni agricole insieme per ridurre...

Pulizia delle strade. Provincia, Unione montane e Associazioni agricole insieme per ridurre il contagio

Gioco di squadra con i Comuni, le Unioni Montane e le associazioni agricole per l’attività di pulizia e sanificazione di strade e marciapiedi, come richiesto dalla Regione del Veneto, con nota ai Dipartimenti di Prevenzione.

«La richiesta a tutti i territori del Veneto è quella di intensificare la frequenza delle operazioni consuete di pulizia delle strade, delle piazze e dei centri cittadini – spiega il presidente della Provincia, Roberto Padrin -. In questa fase ci mettiamo a disposizione dei Comuni per coordinare l’attività e contribuire a migliorare l’igiene e la pulizia delle strade, per contrastare in maniera più decisa il contagio del coronavirus. Proprio per questo, la Provincia si sta attivando per l’acquisto del disinfettante e per il reperimento delle attrezzature e del personale in grado di intervenire secondo i piani che ogni Comune vorrà attuare. In questa fase, il raccordo sarà garantito dalle Unioni Montane, mentre alcuni Comuni stanno già agendo autonomamente».
L’operazione potrà essere effettuata da qualsiasi mezzo in grado di effettuare i lavaggi ordinari; per la sanificazione, oltre alle soluzioni a base d’acqua, saranno utilizzati particolari disinfettanti il cui reperimento sarà a cura della Provincia.

«Abbiamo già incassato la disponibilità di Coldiretti, Cia e Confagricoltura per alcuni mezzi agricoli che opportunamente allestiti serviranno alla pulizia straordinaria delle nostre strade. E in questo momento ci stiamo interfacciando con le aziende che mettono a disposizione i macchinari – spiega il consigliere provinciale delegato alla Protezione Civile, Massimo Bortoluzzi -. La Provincia è a disposizione dei Comuni e garantirà una linea univoca nella gestione di queste operazioni di sanificazione di strade e marciapiedi nei centri urbani, che partiranno già nei prossimi giorni, con la collaborazione dei volontari di Protezione Civile e dell’Anticendio Boschivo sempre disponibili. Saranno oggetto prioritario della sanificazione le isole ecologiche, i marciapiedi di accesso ai negozi di alimentari e farmacie».

«Non dobbiamo abbassare la guardia, pertanto rimane sempre valido l’invito a rimanere a casa e spostarsi il meno possibile, comunque per esigenze comprovate e indifferibili – conclude il presidente Padrin -. Da parte nostra, la massima collaborazione all’Ulss e alla Regione per tornare al più presto alla normalità».

Share
- Advertisment -

Popolari

L’Arma dei carabinieri festeggia il 206mo anniversario dalla fondazione

Ricorre oggi il 206° annuale di fondazione dell’Arma dei Carabinieri, che quest’anno assume un significato ancora più profondo in quanto coincide con il centenario...

Tre posti di agente di polizia locale a Belluno. Domande entro il 6 luglio

Il Comune di Belluno ha indetto un concorso pubblico, per esami, per l'assunzione a tempo pieno e indeterminato di tre agenti di Polizia locale,...

Promozione turistica. Gestione IAT di piazza Duomo e Infopoint in Nevegal al Consorzio Dolomiti Prealpi

Sarà il Consorzio Dolomiti Prealpi a gestire le attività di informazione e promozione turistica attraverso l'ufficio di Piazza Duomo e l'Infopoint del Nevegal. Cinque le...

L’Ulss Dolomiti acquista 12 ecografi

L’Ulss Dolomiti ha deliberato l’acquisto di 12 ecografi per un valore totale di oltre 785.000 euro IVA compresa. L’Ulss Dolomiti ha aderito alla gara indetta...
Share