13.9 C
Belluno
martedì, 31 Marzo, 2020
Home Lavoro, Economia, Turismo Parte la Dolomiti Innovation Valley. Berton: «Mettiamo in rete tutti i poli...

Parte la Dolomiti Innovation Valley. Berton: «Mettiamo in rete tutti i poli di eccellenza nell’ambito della ricerca applicata, dell’innovazione e dell’alta formazione»

Lorraine Berton

Belluno, 21 febbraio 2020 – La montagna è da sempre spazio di rinnovamento, e resilienza; un serbatoio di intelligenze, saperi, valori. Su cui grava, però, il rischio dell’insularità e della perifericità, in un mondo sempre più connesso. Ecco perché la spinta alla collaborazione tra comunità, alla sostenibilità e all’innovazione concreta è un percorso obbligato. Che Confindustria Belluno Dolomiti e Industrio Ventures hanno deciso di trasformare in una grande opportunità: la Dolomiti Innovation Valley, iniziativa finalizzata a fare rete, e a connettere tra loro territori caratterizzati da un forte dinamismo imprenditoriale, attenzione ai temi dell’innovazione e una passione per la qualità della vita e per il benessere delle persone.

E contribuirà con molta concretezza alla Dolomiti Innovation Valley il nuovo l’Industrio Radar Belluno, che sarà presentato a un pubblico di imprenditori, innovatori e talenti durante l’Industrio Talk “Dolomiti Innovation Valley: sfide dell’innovazione a Nordest” che si terrà il 24 febbraio dalle ore 16:30 alle 18 presso l’Aula magna dell’Hub Veneto delle Dolomiti – Luiss Business School.

Industrio Ventures è l’acceleratore di startup hardware leader in Italia e attivo in tutto il Nordest; con quartier generale a Rovereto (TN) presso il Polo Meccatronica, Industrio Ventures è presente anche in Friuli Venezia Giulia con l’Industrio Point FVG presso il Carnia Industrial Park, e in Alto Adige con l’Industrio Point Bolzano presso il polo NOI Techpark.

Con Confindustria Belluno Dolomiti, Industrio Ventures lancia, attraverso l’Industrio Radar Belluno, un progetto speciale dedicato al territorio bellunese, per mappare l’ecosistema locale dell’innovazione e promuovere la nuova imprenditorialità manifatturiera, lavorando in sinergia con le PMI hi-tech e tutte le eccellenze innovative della provincia di Belluno.

Dichiara il presidente di Confindustria Belluno Dolomiti Maria Lorraine Berton: «La nostra idea è di mettere in rete tutti i poli di eccellenza nell’ambito della ricerca applicata, dell’innovazione e dell’alta formazione che operano nell’area delle Dolomiti, dal Friuli Venezia Giulia al Trentino Alto Adige, passando ovviamente per il Veneto. Mi riferisco, tanto per citare alcuni nomi, all’Industrial Park della Carnia, alla Lean Experience Factory di Pordenone, dalla Fondazione Bruno Kessler di Trento al Polo della Meccatronica di Rovereto, dalle Università di Trento, Bolzano, Udine alla Luiss Business School di Belluno. Per attrarre talenti dobbiamo raccontare al mondo che tra le montagne più belle del mondo ci sono aziende leader, votate all’internazionalizzazione e all’innovazione, e un ecosistema che non ha nulla da invidiare a quello delle grandi città: la Dolomiti Innovation Valley è questo».

Per il presidente di Industrio Ventures Alfredo Maglione, «il territorio bellunese vanta alcuna realtà imprenditoriali tra le più importanti del Nordest e del paese, un contesto paesaggistico e naturalistico unico al mondo, attori di grande visione come Confindustria Belluno Dolomiti, e condivide con il Trentino l’attenzione per la qualità della vita, il benessere delle persone, la formazione. Creare sinergie e connessioni tra le eccellenze del bellunese e quelle del Trentino, territorio divenuto in Italia leader nell’innovazione grazie al lungo lavoro di una pluralità di enti pubblici e privati molto competenti e lungimiranti, genererà opportunità significative, e massa critica per crescere. Fare sistema per noi è una priorità, specie in un’epoca segnata dalla Rivoluzione dell’Industria 4.0; e Industrio Radar Belluno rappresenta un importante passo positivo».

Secondo Gabriele Paglialonga, direttore generale di Industrio Ventures, «l’Industrio Radar Belluno opererà in un territorio che sta puntando moltissimo sull’innovazione, contribuendo a valorizzare le competenze degli imprenditori e degli startupper hardware bellunesi; noi di Industrio Ventures siamo un acceleratore e investitore focalizzato sul Nordest e sui distretti industriali, e non potevano non essere presenti in un territorio come il bellunese. Ancora, gli innovatori del territorio potranno poi contare anche sull’Industrio Network, che include attori finanziari, centri di ricerca, esperti, investitori, startup e aziende manifatturiere in tutta Italia».

Per Stefano Giacomelli, delegato all’Innovazione di Confindustria Belluno Dolomiti, «per le aziende di questi territori la sfida decisiva è quella di formare, trattenere e attrarre talenti, personale qualificato capace di affrontare le sfide della trasformazione tecnologica in atto».

Sede dell’Industrio Radar Belluno saranno i prestigiosi spazi dell’Hub Veneto delle Dolomiti – Luiss Business School. Con Gabriele Paglialonga, direttore generale di Industrio Ventures, Stefano Remondino (responsabile servizi di open innovation) si occuperà della attività di mappatura e open innovation, mentre Gabriele Catania (responsabile comunicazione strategica e PR) seguirà le attività culturali e di rete; il team di Industrio Ventures potrà inoltre contare sul supporto e sull’esperienza dell’Industrio Network. Lato Confindustria Belluno Dolomiti, sarà Cristina Seu coordinatrice dell’area formazione a seguire le attività di education presso scuole e centri di formazione.

Share
- Advertisment -

Popolari

Wanbao Acc Mel. Donazzan al ministro Patuanelli: “Sconcertati per la scelta del commissario che disattende 6 mesi di gestione collaborativa”

Venezia, 31 marzo 2020  -  L’assessore al lavoro della Regione Veneto, Elena Donazzan, chiede un incontro con il ministro dello sviluppo economico Stefano Patuanelli in...

Non usate candeggina per pulire le strade. La segnalazione del WWF Belluno Treviso

Leggiamo nelle vostre pagine dell'iniziativa della provincia di Belluno relativa alla sanificazione delle strade. La cosa lascia alquanto perplessi, perché un provvedimento dai dubbi...

Coronavirus e truffe raccolta fondi e beneficenza. L’allerta della Polizia Postale

Se qualsiasi crimine contro il patrimonio è un atto sbagliato e da censurare, alcuni lo sono particolarmente, specialmente quando riguardano la beneficenza e gli...

La pittrice bellunese Rosanna Cecchet al Tgcom24

Viene da Feltre, Rosanna Cecchet, artista di Spoleto Arte, associazione culturale presieduta da Salvo Nugnes. Con i suoi dipinti sarà al centro del nuovo...
Share