5.3 C
Belluno
venerdì, 28 Febbraio, 2020
Home Prima Pagina Dote Martina Bonavera. Confermato per il 2019/2020 l'aiuto alle famiglie disagiate per...

Dote Martina Bonavera. Confermato per il 2019/2020 l’aiuto alle famiglie disagiate per i viaggi di istruzione

Martina Bonavera

Rinnovata anche per l’anno scolastico 2019/2020 la Dote Martina Bonavera, il contributo messo a disposizione dall’Associazione Martina Bonavera, con la collaborazione del Comune di Belluno, a sostegno della partecipazione di studenti in condizioni svantaggiate ai viaggi di istruzione organizzati.

Chiari i requisiti previsti dal bando, che sarà pubblicato nei prossimi giorni e diffuso anche nelle scuole, che andranno a costituire la graduatoria finale: residenza nel territorio comunale; frequenza di una scuola secondaria pubblica di primo o secondo grado nel comune di Belluno; non aver partecipato a iniziative con analoghe finalità; un ISEE ordinario non superiore ai 12mila euro.
Sono poi state individuate tre fasce di reddito, con differenti contributi: per un ISEE ordinario pari o inferiore a 8mila euro, il contributo sarà di 200 euro; per un ISEE compreso tra 8.000,01 e 10mila euro, di 150 euro; infine, con un ISEE compreso tra 10.000,01 e 12mila si arriverà a 100 euro. Gli importi erogati sono destinati al singolo studente e sono cumulabili per famiglia.

Il contributo complessivo dell’Associazione Martina Bonavera (costituita in memoria di Martina Bonavera, che perse la vita in un tragico incidente stradale il 17.01.2014 a Salce), destinato a questa iniziativa ammonta a 3mila euro.
«Rinnoviamo con piacere e soddisfazione anche quest’anno la collaborazione con l’Associazione Bonavera – commenta l’assessore alle politiche sociali del Comune di Belluno – che, fin dalla sua dolorosa nascita, ha voluto essere vicino agli studenti di famiglie in difficoltà economica. Trattandosi di un’iniziativa che sostiene le fasce più deboli della popolazione, che coinvolge anche il mondo scolastico e che grande riscontro ha avuto nelle passate edizioni sia tra le famiglie che nelle scuole, non potevamo che accogliere a braccia aperte la richiesta di presentare l’iniziativa anche quest’anno».

«Riproponiamo anche quest’anno il contributo Dote Martina Bonavera perché crediamo fortemente nel suo alto valore di integrazione sociale. – aggiunge Linda Sabatini, presidente dell’Associazione Martina Bonavera – Il nostro auspicio è quello di corrispondere contributi per l’intera somma messa a disposizione, così da poter regalare a quanti più ragazzi possibile un’esperienza di incontro e crescita tra coetanei, perché questo è il senso dei viaggi d’istruzione. Cogliamo l’occasione per ringraziare per la collaborazione il Comune, le scuole e quanti altri si faranno portavoce e illustratori di questa iniziativa».

Share
- Advertisment -

Popolari

Due cadute dalla seggiovia nel comprensorio del Civetta

Val di Zoldo, 27 febbraio 2020  -  Due cadute a un'ora di distanza una dall'altra dalla seggiovia in Val di Zoldo, comprensorio del Civetta. La...

Incidente sul lavoro. Precipita da 6 metri, ricoverato all’ospedale di Treviso

San Gregorio nelle Alpi 27 febbraio 2020 - Grave incidente sul lavoro nel primo pomeriggio di oggi in via Cal Longa di San Gregorio...

Neri Marcorè al Comunale di Belluno il 15 aprile con il concerto-spettacolo “Le mie canzoni altrui”

Mercoledì 15 aprile (ore 21) Veneto Jazz porta al Teatro Comunale di Belluno il concerto-spettacolo di Neri Marcorè "Le mie canzoni altrui", una serata...

Coronavirus, contrordine. “Solo 116 positivi su oltre 6mila tamponi”, l’assessore regionale Lanzarin ridimensiona il caso

Venezia, 27 febbraio 2020  -  “Si sta decidendo in queste ore se reiterare l’ordinanza regionale per il coronavirus, ed eventualmente in quali termini. Ma anche...
Share