2.9 C
Belluno
sabato, 29 Febbraio, 2020
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Tutti in sella. Partenza domenica ad Arabba

Tutti in sella. Partenza domenica ad Arabba

Partenza in pole position per Axel Bassani. Il pilota feltrino di motociclismo in arte AB47 intraprende domenica 2 febbraio 2020 la sua stagione sportiva in pole position ma non da una griglia di partenza bensì dalle vette delle nostre Dolomiti.

Alle 11.30 sarà il rifugio Luigi Gorza con i suoi 2478 mt. in località Portavescovo ad Arabba (BL) a dare l’inizio di questa nuova avventura nel Motomondiale superbike cat. 600 Supersport. Ma fin qui tutto rientra nell’ordinario. Di straordinario è che farà sulla sella della sua moto, virtualmente tutti i bambini di una intera città. La Città della Speranza di Padova. Infatti per la stagione agonistica 2020 Axel è il testimonial per la ricerca scientifica italiana promossa dalla fondazione Città della Speranza di Padova. Un incarico decisamente importante quello che il pilota feltrino porterà con sé nel mondo e considerata la sua giovane età siamo certi che l’obbiettivo di far sorridere i bambini colpiti da patologie oncologiche non tarderà ad arrivare. La forte velocità della sua Yamaha certamente li farà divertire e sorridere come rappresentato dal disegno realizzato ad hoc dal papà delle formiche Fabio Vettori, amico da sempre dei bambini.

“Tutti in sella” il nome del nuovo progetto del Team della Velocità della Speranza che dal 2008 sostiene con tante iniziative la ricerca scientifica in età pediatrica promossa dalla fondazione Città della Speranza di Padova alla quale sono stati donati con soddisfazione nel primo decennio di attività importi che ripagano l’impegno di un gruppo semplice ma che crede che il piccolo impegno di ognuno di noi permetta di realizzare grandi cose. Questo è lo slogan che Enzo Slongo referente del Team sostiene e aggiunge che i momenti più belli della tua vita sono quelli che rendono bella anche quella degli altri. Il perché di una presentazione in quota viene spontaneo racconta Slongo che oltre dieci anni fa aveva promesso ai bambini della città della Speranza di poter toccare un giorno il cielo con un dito e questa è l’occasione per mantenere le promesse. Perché le dolomiti sono la cosa più bella e regalano emozioni positive. Da qui, con il sorriso lanceremo nel mondo un messaggio di solidarietà la cui partenza sia già posta il più alto possibile. Un evento realizzato in sinergia e con il contributo di grandi e piccini. Per l’occasione la salita e discesa dei partecipanti all’evento sarà gratuita.

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Incendio sul Col Melon a Pedavena

Pedavena, 28 febbraio 2020  -  Dalle 18:30, i vigili del fuoco sono impegnati in località Belvedere sul Col Melon a Pedavena per un incendio...

Recuperato sciatore su Padon

Rocca Pietore (BL), 28 - 02 - 20  -  Poco prima delle 16 la Centrale del 118 ha allertato il Soccorso alpino della Val...

Scossa di terremoto 2.7 a Chies d’Alpago

Alpago, 28 febbraio 2020 - Una scossa di terremoto di magnitudo ML 2.7 è stata registrata oggi pomeriggio alle ore 18:07:32 a 2 km...

Coronavirus. Incontro in Prefettura tra istituzioni, categorie e sindacati

Belluno, 28 febbraio 2020  -  In data odierna le Organizzazioni sindacali provinciali della Cgil, Cisl e Uil hanno partecipato all’incontro convocato in Prefettura con...
Share