2.9 C
Belluno
sabato, 29 Febbraio, 2020
Home Lavoro, Economia, Turismo Ulss 1 Dolomiti: 56 assunzioni a tempo indeterminato, operatori socio sanitari, infermieri,...

Ulss 1 Dolomiti: 56 assunzioni a tempo indeterminato, operatori socio sanitari, infermieri, ostetriche

Come stabilito con 3 provvedimenti odierni, l’Azienda Ulss 1 Dolomiti procederà all’assunzione di un numero considerevole di operatori sanitari a tempo indeterminato, e precisamente:

– 27 infermieri (cat. D)
– 6 ostetriche/ostetrici (cat. D)
– 23 Operatori socio sanitari ( categoria Bs).

Si tratta di assunzioni che rientrano nel programma di acquisizione di risorse umane aziendale del 4° trimestre 2019, autorizzato dalla Regione del Veneto.
Per le assunzioni di Infermieri, l’Azienda dispone della graduatoria concorsuale formata da 533 candidati idonei, approvata dall’Azienda ULSS n. 7 Pedemontana, a seguito di concorso pubblico unico per tutte le Aziende Sanitarie del Veneto.

14 infermieri saranno assunti in sostituzione di dipendenti cessati dal servizio, mentre gli altri 13 verranno assunti in aggiunta con il cd “ extra turn over”, andando ad implementare il personale infermieristico degli Ospedali e dei Distretti di Belluno e Feltre.

L’assunzione delle ostetriche avverrà invece con utilizzo di graduatoria a seguito di concorso espletato dall’ULSS. Anche in questo caso, due neo assunti andranno a ricoprire i posti lasciati vacanti da dipendenti cessati dal servizio mentre quattro operatori verranno assunti “extra turn over”.

Per quanto riguarda i 23 operatori socio sanitari, si tratta di persone collocate nella graduatoria concorsuale approvata per questa ULSS da Azienda Zero, a seguito di concorso pubblico a tal fine indetto. Anche in questo caso 12 di loro verranno assunti “extra turn over”, per rinforzare gli organici degli ospedali provinciali.

“Le assunzioni che si andranno a perfezionare nelle prossime settimane avranno un impatto molto positivo sull’organizzazione delle attività ospedaliere e distrettuali, considerato che in oltre metà dei casi si tratta di personale aggiuntivo rispetto a quello cessato per pensionamento o altre motivazioni e questo garantirà una qualità assistenziale sempre più elevata ” – conclude il Direttore generale Rasi Caldogno.

Share
- Advertisment -

Popolari

Incendio sul Col Melon a Pedavena

Pedavena, 28 febbraio 2020  -  Dalle 18:30, i vigili del fuoco sono impegnati in località Belvedere sul Col Melon a Pedavena per un incendio...

Recuperato sciatore su Padon

Rocca Pietore (BL), 28 - 02 - 20  -  Poco prima delle 16 la Centrale del 118 ha allertato il Soccorso alpino della Val...

Scossa di terremoto 2.7 a Chies d’Alpago

Alpago, 28 febbraio 2020 - Una scossa di terremoto di magnitudo ML 2.7 è stata registrata oggi pomeriggio alle ore 18:07:32 a 2 km...

Coronavirus. Incontro in Prefettura tra istituzioni, categorie e sindacati

Belluno, 28 febbraio 2020  -  In data odierna le Organizzazioni sindacali provinciali della Cgil, Cisl e Uil hanno partecipato all’incontro convocato in Prefettura con...
Share