Monday, 24 February 2020 - 04:58
e-mail: redazione@bellunopress.it – direttore responsabile: Roberto De Nart

Crisi Acc-Wambao. Bond: “Avanti a tutta con la nomina del commissario straordinario”. Padrin: A disposizione per salvaguardare i posti di lavoro”

Gen 17th, 2020 | By | Category: Cronaca/Politica, Lavoro, Economia, Turismo, Prima Pagina

«L’incontro di oggi al Mise è stato positivo. I primi segnali che escono dalla riunione, da Castro e dal ministro D’Incà che ringrazio, sono buoni». E’ quanto afferma il deputato di Forza Italia, Dario Bond, a margine del vertice al ministero dello sviluppo economico riguardante Acc Wanbao.
«Questa matassa si sta risolvendo, con un cronoprogramma più spedito di quanto si pensava – dice Dario Bond -. Mi auguro che si possa arrivare velocemente alla nomina di un commissario straordinario con pieni poteri, per poter gestire il lavoro che viene avanti. Infatti, ci sono alcune coincidenze positive che ci fanno pensare che ci saranno nuove commesse importanti. Ci potrebbe essere una nuova primavera per la ex Zanussi e per gli operai che oggi sono colpiti dalla crisi: se i segnali del mercato saranno rispettati, potrebbero esserci anche nuove assunzioni».

Roberto Padrin – Presidente della Provincia

«L’obiettivo per il nostro territorio è la salvaguardia della tenuta occupazionale. Ci stiamo impegnando per quanto possibile per risolvere le crisi occupazionali che riguardano la nostra provincia». Così il presidente della Provincia Roberto Padrin, dopo il confronto al Mise sul caso Acc Wanbao.
«Da quanto mi riportano da Roma, ci sono aperture interessanti – afferma il presidente Padrin -. L’azienda è intenzionata ad avviare la procedura di amministrazione straordinaria e i mercati sembrano ben disposti verso lo stabilimento zumellese, anche con proposte di nuove commesse. È presto per tirare un sospiro di sollievo e l’attenzione rimane altissima, ma le condizioni paiono migliori rispetto a qualche tempo fa».
Il presidente Padrin è attivo anche sull’altra crisi aziendale in corso, quella di Safilo. «Sono quotidianamente in contatto con l’amministratore delegato Trocchia e con i sindacati – continua Roberto Padrin -. Sono a disposizione per qualsiasi intervento che possa essere necessario a salvaguardare la tenuta occupazionale del nostro territorio. Non possiamo permettere che le difficoltà di alcune aziende vengano scaricate sui lavoratori, creando crisi sociali. Da parte mia e della Provincia l’impegno è massimo».

Share

Comments are closed.