Wednesday, 16 October 2019 - 16:14
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Piano Urbanistico Attuativo a Visome, arrivato l’ultimo via libera. Frison: una volumetria realizzabile di 33.842 mc e 6.000 mq di verde, per 226 abitanti. Spazi disponibili per ambulatorio pubblico

Set 20th, 2019 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Franco Frison, assessore

È arrivato nei giorni scorsi l’ultimo via libera necessario per concludere la procedura amministrativa relativa al Piano Urbanistico Attuativo di Visome: la Commissione Regionale VAS – Valutazione Ambientale Strategica ha infatti accordato nei giorni scorsi l’ultimo parere favorevole necessario .
Alla luce di questa decisione, si è subito svolto un incontro tra i soggetti coinvolti in questo importante piano di partenariato, cioè Comune di Belluno, Ater e Consorzio Visome: «Già nel 2014 queste tre realtà hanno definito un importante accordo che ora porterà alla realizzazione del Piano, che ha al suo interno componenti urbanistiche, edilizie, patrimoniali, standard pubblici e opere di urbanizzazioni. – sottolinea l’assessore all’urbanistica, Franco Frison – Nel corso dell’incontro, abbiamo definito i prossimi passaggi operativi successivi che porteranno all’attuazione dell’importante intervento residenziale, che vedrà impegnato in primis l’Ater con un importante finanziamento regionale».
Prima della approvazione finale, da parte della Giunta Comunale, il Piano, adottato nel 2018, verrà illustrato e discusso questa sera in Commissione Consiliare Urbanistica; grande soddisfazione per la conclusione dell’iter è stata manifestata dal Sindaco, Jacopo Massaro, dall’assessore Frison e dalla Presidente di Ater, Ilenia Rento.
«Si chiude così una lunga vicenda, nata da una prescrizione regionale in sede di approvazione del PRG, con un vincolo a edilizia residenziale pubblica. – sottolinea Frison – L’intervento sarà particolarmente importante visti i 6mila mq circa di area destinata a verde pubblico e la realizzazione di un’unità a canone agevolato per funzioni sociali; penso ad esempio a un eventuale ambulatorio medico a servizio della frazione (come proposto da alcuni residenti durante un incontro pubblico), e quindi invito fin d’ora chi potrebbe essere interessato a contattare il Comune».

L’area interessata dal Piano Urbanistico Attuativo è particolarmente significativa, sia per estensione (42.300 mq) che per volumetria realizzabile (33.842 mc) e per abitanti teorici insediabili (226).
Le volumetrie saranno suddivise in circa 40 blocchi a disposizione del Consorzio Visome (pari a 22.200 mc), in due ambiti di edilizia residenziale pubblica ceduti all’Ater (9.040 mc) mentre 2.560 mc diventeranno di disponibilità del Comune di Belluno.

Share

Comments are closed.