Wednesday, 16 October 2019 - 17:29
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Pfas, studio mortalità dipendenti Rimar/Miteni. Guarda, Ruzzante, Bartelle (Veneto 2020): “Regione intervenga a tutela dei lavoratori esposti, finora nulla di concreto. Richiesta Commissione d’inchiesta sulle responsabilità politiche”

Set 20th, 2019 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Cristina Guarda, consigliere regionale

Piero Ruzzante

“Dopo la pubblicazione, nella rivista internazionale Environmental Research, dello studio del Dr. Girardi e Dr. Merler, che valuta una aumentata mortalità nei 462 uomini che hanno lavorato almeno 6 mesi in Rimar o Miteni, e sottoposti quindi alle più alte concentrazioni sieriche di Pfoa, non possiamo che ribadire la responsabilità della Regione Veneto di agire concretamente in sostegno dei lavoratori esposti ai Perfluoroalchilici. Lo abbiamo esortato, proposto e votato numerose volte durante questi 4 anni e mezzo di mandato e, ancora oggi, sono lasciati in balia di loro stessi, senza alcuna procedura di presa in carico sanitaria. La Giunta Regionale è chiamata ad ogni provvedimento di urgenza e lo studio non fa altro che confermare quanto sia stringente agire in prevenzione.”

Patrizia Bartelle, consigliere regionale

I consiglieri, a questo proposito, aggiungono: “Ribadiamo la proposta rilanciata durante la discussione del Piano Socio Sanitario: gli inquinanti, sia gli “emergenti” che quelli conosciuti ma non ancora normati, non solo debbano essere ricercati nelle matrice ambientali per possibili contaminazioni in prevenzione e tutela della salute, ma debbano essere costantemente monitorati all’interno delle aziende, per adeguare i sistemi di protezioni e delle DPI, visto che i lavoratori sono i primi ad essere esposti ed ai livelli più alti in assoluto.”

Sul piano politico, due sono le richieste: “Chiediamo alla seconda commissione di riunirsi immediatamente alla presenza dei del dott. Merler e del dott. Girardi, per ricevere in audizione i risultati della ricerca, e di acquisire il loro studio agli atti del consiglio regionale. Chiediamo inoltre di porre al voto la nostra richiesta di una nuova commissione d’inchiesta sull’inquinamento da Pfas, stavolta incentrata sulle responsabilità politiche sulle quali finora si è detto troppo poco per non dire nulla.”

Share

Comments are closed.