13.9 C
Belluno
sabato, Maggio 30, 2020
Home Cronaca/Politica Mediateca delle Dolomiti e Scuola Gabelli:  firmati i contratti, a ottobre via...

Mediateca delle Dolomiti e Scuola Gabelli:  firmati i contratti, a ottobre via ai cantieri

Belluno, 17 settembre 2019  –  Sono stati firmati i contratti per i lavori di rigenerazione urbana a Palazzo Crepadona e alla Scuola Gabelli: ad eseguire gli interventi, sarà l’associazione temporanea delle aziende padovane Atheste Costruzioni e Ranzato.

Già nella giornata di ieri si è tenuto il primo incontro operativo per Palazzo Crepadona, dove verrà realizzata la Mediateca delle Dolomiti, mentre sarà fissata nei prossimi giorni la riunione di cantiere per la Scuola Gabelli.

Palazzo Crepadona, sede della Biblioteca civica di Belluno

La Mediateca delle Dolomiti
Alla presenza degli assessori alla cultura e all’urbanistica, Marco Perale e Franco Frison, del direttore della biblioteca civica, Giovanni Grazioli, del direttore dei lavori, delle aziende coinvolte e degli uffici comunali, si è svolta la prima riunione per valutare le modalità operative per limitare il disagio agli utenti della biblioteca, in occasione degli interventi a Palazzo Crepadona.
In questi giorni inizieranno le attività di allestimento del cantiere e la consegna dei lavori è stata fissata nel mese di ottobre: l’intervento prevede due anni di lavoro per un importo pari a 2,7 milioni di euro complessivi, coperti dai fondi del Bando Periferie.
Il cronoprogramma prevede la demolizione del “Cubo di Botta”, attualmente ospitato nel chiostro, e la realizzazione dei plinti per la copertura della corte interna; in questo frangente, ci sarà una supervisione archeologica per verificare l’eventuale presenza di reperti.
Ultimata questa fase, si provvederà poi alla sistemazione degli ambienti interni e al rifacimento degli impianti tecnologici.
Una volta operativa, nella nuova mediateca sarà disponibile anche un moderno servizio di presa diretta dei libri, detto “a scaffale aperto”, che consentirà così un accesso più immediato e semplice per gli utenti; per garantire questa novità, gli operatori della biblioteca procederanno a una ricatalogazione dei volumi e all’inserimento di un chip anti-taccheggio.
Nel corso dei prossimi incontri, si continueranno a valutare le diverse soluzioni per contenere le interferenze con le attività della biblioteca.

Scuola Gabelli – Belluno

La Scuola Gabelli
Si terrà invece nei prossimi giorni la prima riunione di cantiere per la Scuola Gabelli: un intervento più pesante dal punto di vista dei costi rispetto a Palazzo Crepadona, ma dai tempi inferiori, vista la maggior libertà prevista dal cronoprogramma data dal tipo di lavori necessari e dall’assenza di interferenze con possibili visitatori e utenti.
6,6 milioni di euro il costo totale dell’intervento (quasi equamente ripartiti tra Bando Periferie e fondi comunali) per 540 giorni di cantiere; anche in questo caso, nei prossimi giorni partirà l’allestimento del cantiere e la consegna dei lavori è prevista nel mese di ottobre.
L’intervento prevede il restauro e risanamento conservativo completo della struttura, chiusa dal 2007 per crolli interni e infiltrazioni; al piano terra, nell’ala lunga lato stazione, verrà realizzata una scuola dell’infanzia, mentre il piano superiore ospiterà le classi della scuola primaria.

Jacopo Massaro, sindaco di Belluno

Il commento del sindaco Massaro
«Dopo la confusione generata la scorsa estate dal Governo, finalmente il Progetto Belluno parte con determinazione. – commenta il sindaco, Jacopo Massaro – I ritardi provocati dal precedente esecutivo ci hanno fatto perdere tempo e opportunità, ma ora diamo il via alla stagione dei cantieri: oltre ai due formalizzati ieri, sta procedendo a passo spedito quello della ciclabile Antole–Casoni, con l’intervento al ponte sul Gresal, e prossimamente partiranno i lavori anche negli spazi esterni dell’ex Caserma Piave, per i quali il contratto è stato siglato nelle scorse settimane. Crediamo la la rigenerazione urbana, il recupero degli spazi abbandonati, sia la strada giusta e moderna per la ripresa socio-economica dei territori: meno consumo di suolo, più rivalorizzazione dell’esistente, con una stretta collaborazione tra istituzioni, dallo Stato ai Comuni, e privati».

Share
- Advertisment -

Popolari

Zaia anticipa il governo e allenta la morsa. Mascherine solo al chiuso. Ecco la nuova ordinanza in vigore da lunedì 1° giugno

Con ordinanza n. 55 del 29 maggio 2020, in vigore da lunedì 1° giugno, il presidente della Regione del Veneto Luca Zaia ha modificato...

Assessore d’Emilia ai commercianti del centro: «Disponibili a sostenere il Consorzio con Distretto del Commercio. Ci dicano le loro priorità»

«Siamo pronti a venire incontro alle necessità dei commercianti del Consorzio Centro Storico, basta che ci indichino le loro priorità e lavoreremo all'interno del...

Rigenerazione del Parco fluviale di Lambioi. Frison: “Ok da Roma alla modifica del progetto”

Via libera da Roma alla modifica del progetto di rigenerazione urbana del Parco di Lambioi: è infatti arrivata la tanto attesa nota del segretario...

Il Lago di Santa Croce è pronto per la stagione 2020. Strutture rinnovate e protocolli di sicurezza per accogliere turisti e visitatori 

L’Alpago non rinuncia al proprio lago e, anzi, rilancia un’offerta turistica e sportiva che potrebbe vedere nella stagione alle porte un’occasione per certi versi...
Share