Wednesday, 16 October 2019 - 17:19
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Scoop, l’evento di Confcooperative apre a Cortina nel segno della bontà. Cracco premia gli studenti del Centro formazione professionale di Valdobbiadene

Set 14th, 2019 | By | Category: Lavoro, Economia, Turismo, Prima Pagina

Il celebre chef vicentino ha presieduto la giuria di esperti che sabato 14 settembre, ha valutato i piatti realizzati da 3 istituti alberghieri di Belluno e 3 di Treviso, che si sono sfidati nello show cooking Coop Gourmet promosso da Confcooperative Belluno e Treviso.
L’appuntamento ha dato il via a Scoop!, la giornata che ha portato in piazza, grazie a 35 cooperative, la qualità e i valori delle cooperative del territorio.

La mattinata di Scoop! Community makes fun! Food, drink & people, evento ideato e realizzato da Confcooperative Belluno e Treviso in collaborazione con Camera di Commercio Treviso Belluno Dolomiti, Cassa Rurale e Artigiana di Cortina d’Ampezzo e delle Dolomiti e La Cooperativa di Cortina, si è svolta all’insegna del “buon gusto” e dei sapori locali con circa 35 cooperative in piazza: alle “colazioni con vista”, momenti di dolce ristoro immersi nel panorama mozzafiato della conca ampezzana, è seguito lo show cooking degli istituti alberghieri bellunesi e trevigiani Coop Gourmet, che ha visto trionfare Centro di formazione professionale di Valdobbiadene con la ricetta Il gusto delle Olimpiadi, gnocchetti a base di formaggi freschi e funghi.
Dopo i saluti di Valerio Cescon, presidente Confcooperative Belluno e Treviso, Luigi Alverà, vicesindaco del Comune di Cortina D’Ampezzo, Alberto Lancedelli, presidente della Cassa Rurale e Artigiana di Cortina d’Ampezzo e Emanuela De Zanna, direttrice della Cooperativa di Cortina, che hanno sottolineato come le cooperative non rappresentino solo una garanzia di qualità, ma anche valore per il territorio, la scena è stata tutta per gli studenti trevigiani e bellunesi protagonisti di Coop Gourmet.
Gli aspiranti chef delle scuole Centro di formazione professionale di Valdobbiadene, Alberini di Villorba, Maffioli di Castelfranco, Enaip di Longarone, Dolomieu di Cortina, Ipssar Val Boite di Cortina, si sono sfidati creando ricette originale con i prodotti delle cooperative locali, che hanno messo a disposizione di ogni squadra le proprie eccellenze; ogni piatto doveva contenere almeno tre ingredienti delle coop. Il piatto, per preparare il quale i ragazzi hanno avuto a disposizione novanta minuti è stato poi abbinato ai vini, sotto la supervisione attenta della giuria, presieduta da Carlo Cracco e composta dall’ex campione di sci Kristan Ghedina, dallo chef ampezzano Riccardo Gaspari, dalla direttrice di Cortina Magazine Francesca Cresta e da Monica De Mattia, delegata di Cortina dell’Accademia Italiana di Cucina, che ha valutato anche la capacità delle squadre di cooperare. Per loro Confcooperative Belluno e Treviso hanno riservato dei premi in denaro a favore dell’istituto di provenienza.

“Anche io – ha spiegato agli studenti Cracco – ero un ragazzo come voi, ma meno fortunato. Allora il nostro non era un mestiere da portare in piazza, ma da nascondere in cucina. Oggi è stato compreso che la cucina è anche cooperazione e divulgazione. La qualità dei piatti – ha commentato lo chef vicentino dopo l’annuncio del vincitore – è stata per tutti molto alta e, come accade quasi sempre in cucina, a fare la differenza sono stati i dettagli”.
La mattinata è continuata con lo street food nella splendida piazza di Cortina e con le degustazioni guidate di vini e formaggi accompagnate da sommelier dell’Associazione Italiana Sommelier.
Il pomeriggio è proseguito con lo spettacolo di danza con l’Associazione Danza e Dintorni, con l’incontro con le Pantere dell’Imoco Volley, squadra campione d’Italia della pallavolo femminile e il deejay set di Fedro Francioni di Radio Piterpan.
Scoop! si è concluso in serata al Cinema Eden con Lella Costa e il suo Questioni di cuore, appuntamento in collaborazione con Robe da mati, rassegna culturale della Cooperativa Sol.Co. di Treviso.

Share

Comments are closed.