Tuesday, 17 September 2019 - 05:45
direttore responsabile Roberto De Nart

Sportful Dolomiti Race all’Italian Bike Festival di Rimini. Tour operator stranieri in fibrillazione per il 2020

Set 10th, 2019 | By | Category: Prima Pagina, Sport, tempo libero

Messa in archivio l’edizione baciata dal Giro d’Italia e finita la pausa estiva, il comitato organizzatore della Sportful Dolomiti Race di Feltre guarda già al 21 giugno 2020 e alla 26ma edizione della granfondo che porta 5.000 ciclisti nel Bellunese da ogni angolo del mondo.

Le iscrizioni apriranno ufficialmente allo scoccare delle ore 12.00 di martedì 1 ottobre ma questo fine settimana ci sarà un’apertura straordinaria delle iscrizioni direttamente nello stand che sarà allestito a Rimini all’Italian Bike Festival.

Si tratta di una fiera dedicata alla bicicletta a 360 gradi che ha pochi anni di vita ma sta già riscuotendo un grandissimo successo. Un villaggio espositivo di 35.000 mt realizzato nel Parco Federico Fellini in cui il protagonista è il mondo della bicicletta in tutte le sue sfumature e dimensioni.

Tra le centinaia di espositori ci sarà anche un punto dedicato alla granfondo di Feltre, posizione R33, in cui gli appassionati delle due ruote potranno incontrare il comitato organizzatore, prendere materiale informativo e il magazine della manifestazione e soprattutto iscriversi ad una quota speciale solo per i tre giorni di fiera. A tutti i nuovi iscritti 2020 poi sarà anche dato un gadget ricordo.

Il 2020 sembra lontano ma in realtà è dietro l’angolo e l’eco del Giro d’Italia si fa sentire soprattutto all’estero. Nei mesi estivi la segreteria della granfondo ha contattato un centinaio di tour operator stranieri che si occupano di ciclisti e di viaggi di natura sportiva abbinati alla partecipazione a Granfondo o simili. Ne è derivato un database di un centinaio di operatori che lavorano nelle aree geografiche di Europa-Ovest, Sud Africa, Giappone, America, Australia.

A tutti è stata inviata una brochure con un’offerta di collaborazione ottenendo, in questa prima fase c’è un grande interesse in particolare da Gran Bretagna, Germania, Danimarca, Spagna, con richieste di bloccare pettorali per i propri ospiti. A Tour operator viene offerta anche la possibilità di organizzare uscite in bicicletta sulle salite bellunesi, visite guidate alla città e al Museo della bicicletta, ad aziende caratteristiche del nostro territorio come Lattebusche, Birreria Pedavena e Sportful.

Share

Comments are closed.