Tuesday, 17 September 2019 - 05:31
direttore responsabile Roberto De Nart

“Parchi in movimento” disponibile a riprendere l’attività, ma senza titoloni su stampa e social

Ago 30th, 2019 | By | Category: Lettere Opinioni, Prima Pagina, Società, Associazioni, Istituzioni

Belluno, 30 agosto 2019  –  Leggo, in questi giorni, notizie sul decoro della nostra città, in particolare su siepi e prati incolti.
Per quattro anni, dal 2012 al 2016, un gruppo di cittadini bellunesi aveva costituito un’associazione, “Parchi in movimento”, che volontariamente, durante i mesi estivi e con un programma ben definito e concordato con gli uffici del Comune, si trovava la domenica mattina per la pulizia dei parchi stabiliti cercando di coinvolgere i residenti
del luogo.
Questo era la finalità del gruppo:
Nell’ambito di un progetto di collaborazione tra amministratori, associazioni e cittadini che ha come obiettivo il decoro della città, ma soprattutto il recupero di una relazione costruttiva di cooperazione e partecipazione tra istituzioni e cittadini, l’associazione “Parchi in Movimento”, promuove la pulizia/sfalcio di alcuni parchi e
spazi pubblici del comune.
Durante l’attività dei volontari (4 anni), abbiamo pulito molte zone della città e coinvolto molte persone. Ciò nonostante siamo stati numerose volte accusati di “rubare” il lavoro alle cooperative sociali e criticati dalle stesse forze politiche che oggi vantano la pulizia (con grande pubblicità su giornali e social).
A tal proposito mi preme far notare che, durante l’attività di “Parchi in Movimento”, ben poche (per non dire nessuna) delle persone che oggi riempiono le pagine dei social e dei quotidiani locali con la loro attività di “volontariato” s’è presentata la domenica mattina alla pulizia dei parchi.
Diciamo che l’associazione “no profit” “Parchi in Movimento” aveva un progetto ambizioso, non una pubblicità personale o di partito. Era controcorrente rispetto al vezzo imperante di mostrarsi e “postare” anziché fare.
Alla luce dei fatti, in ogni caso, rimango volentieri a disposizione di quanti volessero in qualche modo ristabilire una collaborazione, ma senza fotografie, giornali e titoloni su social, solo per il bene della città che non ha bisogno di spot, ma di partecipazione attiva, critica, concreta e cosciente
Naturalmente rimango in attesa in forma privata.

Sergio Dal Farra – Ex presidente Parchi in Movimento

Share

Comments are closed.