Friday, 20 September 2019 - 03:34
direttore responsabile Roberto De Nart

Incontro con la scrittrice Antonia Arsalan, venerdì 20.45 al parco della villa Bonsembiante a Colvago di Santa Giustina

Ago 19th, 2019 | By | Category: Appuntamenti, Arte, Cultura, Spettacoli, Pausa Caffè

Dopo la rassegna per famiglie di quattro spettacoli di arte di strada denominata “Figuriamoci” ed il “Concerto sotto le stelle” promosso in collaborazione con l’Associazione “Arca Sonora”, l’Assessorato alla Cultura del Comune di Santa Giustina propone per venerdì 23 agosto l’appuntamento con la scrittrice padovana Antonia Arslan, per la presentazione della sua ultima fatica “La bellezza sia con te”.

Villa Bonsembiante – Santa Giustina (BL)

La conversazione, intervallata da brani musicali di vari Paesi eseguiti dall’Orchestra Giovanile Bellunese diretta dal M° Matteo Andri, metterà in luce le capacità di “contastorie” della scrittrice che in questa raccolta di racconti svela un desiderio profondo di cogliere e far cogliere al lettore la bellezza dei luoghi del mondo, delle letture e delle storie, anche tragiche, di cui ognuno di noi è testimone o protagonista nel corso della vita. La sua attività di ricerca sull’esodo dei sopravvissuti al genocidio armeno si intreccia da molti anni con la letteratura, con la volontà mai negata di far sì che il mondo sappia, anche attraverso le sue opere, che quel genocidio continua attraverso il negazionismo: anche di questo si parlerà durante l’incontro al quale sarà presente anche la docente universitaria americana Siobhan Nash Marshall, autrice del recente volume “I peccati dei padri. Negazionismo turco e genocidio armeno.”

L’incontro si svolgerà a partire dalle 20.45 nel bellissimo parco di Villa Bonsembiante a Colvago di Santa Giustina o, in caso di pioggia, nella tensostruttura dell’area verde di Prior in zona Volpere, con ingresso libero e gratuito.

 

*  Villa Bonsembiante località Colvago di Santa Giustina 
Il Comune si trova nel mezzo della Val Belluna, distante una quindicina di chilometri sia da Belluno che da Feltre. Gran parte della popolazione è concentrata nel capoluogo, che ha inglobato le frazioni di Ignan e Salzan e si è unito all’abitato di Formegan. Altri centri importanti sono: Meano e Cergnai. Numerose altre frazioni sono disseminate nel territorio comunale. Tra le chiese e ville antiche di cui è ricca la zona merita una visita Villa Bonsembiante, in località Colvago. La villa è nota per aver ospitato tra il 1728 e il 1729 Carlo Goldoni, che qui scrisse i testi di due lavori teatrali: “La cantatrice” e il “Buon padre”.
Burv n° 43 del 08/05/2018
Autore Foto: Archivio fotografico Direzione Turismo – Regione del Veneto

Share

Comments are closed.